SBK: Colin Edwards prova la Yamaha R1 Superbike 2016

Colin Edwards si è ritirato dalle gare, ma resta un uomo Yamaha, a cui la casa di Iwata ha affidato la R1 che correrà nel prossimo mondiale Superbike per alcuni giri in un tracciato USA. Ecco le sue impressioni.

colin_edwards_njmp_jpg.jpg

Non è un mistero il fatto che la Yamaha il prossimo anno rientrerà in Superbike, categoria dalla quale si è ritirata a fine 2011, così come non lo è che la nuova YZF-R1 sia nata espressamente in quest'ottica.

La moto, sviluppata secondo le indicazioni di Valentino Rossi e Joshua Hayes, sembra essere un progetto ”nato bene”, al punto che, oltre alle ottime performance nel BSB, nell'IDM ed in altri campionati locali, la hypersport dei tre diapason ha recentemente vinto la 8 Ore di Suzuka, riportando il successo ad Iwata dopo 19 anni.

beaubier_edwards_hayes_njmp.jpg

La nuova R1 è stata valutata positivamente anche da Colin Edwards, due volte campione del mondo in Superbike ed uno degli uomini-simbolo di Yamaha per quanto riguarda le gare in pista.

Il quarantunenne pilota statunitense, ritiratosi nel corso della stagione 2014, quando era in MotoGP, ha compiuto alcuni giri in sella alla moto in livrea commemorativa dei 60 anni di Yamaha girando sul Thunderbolt Raceway, tracciato sul quale non aveva mai messo piede.

Non ha forzato, Texas Tornado, anche per il fatto di non conoscere bene le coperture Dunlop, ma ha detto di essersi divertito, scherzando sulle caratteristiche della R1, definendola “molto veloce”, pur se inevitabilmente più pesante rispetto alla MotoGP.

Secondo lui comunque, la moto è già nettamente più performante della versione di produzione che ha avuto modo di guidare più volte durante gli R1M days che si sono svolti in Europa.

Dopo aver ricevuto anche la benedizione di Edwards, alla hypersport Yamaha non resta che scendere nell'arena per affrontare sul campo le rivali. Le premesse sono più che buone e, con un contendente in più (sperando che Suzuki resti della partita e non abbandoni), ci sarà da divertirsi, in SBK, il prossimo anno. Parola di Texas Tornado! :)

  • shares
  • Mail