SBK Sepang 2015: Kawasaki in Malesia per il titolo iridato

A dodici mesi di distanza, la Kawasaki torna a Sepang, per il GP della Malesia di Superbike, nuovamente in testa alla classifica ed anzi, con ancora più vantaggio sugli inseguitori. Ecco cosa pensano Rea e Sykes.

jonathan rea tom sykes

La Kawasaki arriva al GP di Sepang, che si disputerà domenica prossima (questi gli orari tv), in una condizione per certi versi simile a quella del 2014, primo anno in cui le Superbike hanno corso sul circuito malese.

Dodici mesi fa, infatti, Tom Sykes e la Ninja ZX-10R erano in testa al mondiale davanti a Johnny Rea, che quest'anno è divenuto il suo compagno di squadra, ma che nel 2014 era in sella ad una Honda CBR 1000 RR. Il w-e di gara non fu dei migliori per entrambi, con l'inglese che nella prima manche fu falciato dal team-mate Loris Baz ed arrivò terzo nella seconda, mentre l'irlandese conquistò un doppio sesto posto.

kawasaki portimao sbk 2015

La casa di Akashi nel 2014, a dispetto dei non eccezionali risultati del doppio appuntamento male, abbandonò Sepang comunque ancora in vetta al mondiale, posizione che nel 2015 occupa saldamente con entrambi i piloti e vede Rea al comando con 407 punti, seguito dal compagno di squadra con 282 e da Chaz Davies (Ducati) con 263.

Il tracciato di 5548 metri, secondo solo a Monza per lunghezza, l'alta temperatura e l'elevata umidità, metteranno a dura prova l'affidabilità delle moto ed il fisico dei piloti, condizioni che non spaventano i due alfieri Kawasaki che hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni.

Johnny Rea:

“Amo gli appuntamenti che prevedono lunghi viaggi come quello di Sepang. L'anno scorso dovetti combattere molto, ma la Ninja ZX-10R sembra essere un pacchetto più consistente. Mi attendo un gran caldo, a Sepang. In questa stagione e negli orari di gara c'è sempre il rischio di temporali, pertanto dovremo essere pronti per eventuali variazioni meteo. A Laguna Seca, dove i freni non sono particolarmente sollecitati, la pista è molto curvilinea e le temperature non così alte, non ho potuto utilizzare la mia gomme anteriore preferita, ma a Sepang, dove la temperatura sarà maggiore ed i freni saranno chiamati ad un maggiore lavoro, penso dche la dura anteriore tornerà ad essere la mia scelta. Spero di poter guidare con il mio stile e con il solito set-up per la moto. Anche se a Laguna abbiamo tenuto un buon passo, non sono rimasto completamente soddisfatto. E' importante per me ottenere buoni risultati, a Sepang, prima di iniziare la pausa estiva. Mi piace molto la pista malese ed i fan sono incredibili, pertanto penso che sarà un grande week-end.”

Tom Sykes:

“Sepang è un appuntamento incredibile, una pista bellissima e che mi piace molto. I miei fan e quelli della Kawasaki sono fantastici e crescono sempre, un qualcosa che è bello da vedere. Sepang ha un ottimo layout ed io amo le condizioni atmosferiche di qui. Sarà una sfida impegnativa, ma bella. L'anno scorso avevamo un grande feeling e credo si possa partire a lavorare da quel punto. Stiamo gradualmente migliorando il feeling con la moto, che è cambiata in funzione dei nuovi regolamenti. Io spero si possa continuare con il livello di competitività di Laguna Seca. Sepang è una pista molto larga ed i riferimenti non sono così immediati come su altri tracciati. Ci sono più traiettorie possibile e molto asfalto da poter utilizzare per ottenere il tempo. In alcuni punti è necessario usare tutta la pista ed in altri è più redditizio non farlo. E' un tracciato davvero molto tecnico.”

  • shares
  • Mail