Novità Ducati 2016: a Settembre la Streetfighter 1299?

Ducati al lavoro sull'erede della Streetfighter 1098, che potrebbe montare il motore della 1299 Panigale? Alcune indiscrezioni sembrano portare verso quella direzione, ma non è l'unica ipotesi plausibile.

Se, per i modelli entry-level del mercato, si sta assistendo al downsizing della cubatura del motore, per quelli di punta prosegue invece la tendenza esattamente opposta. L'imperativo, specie per le grandi tourer/sport-adventure e le naked, è disporre di propulsori di cilindrata sempre maggiore e, quasi conseguentemente, di più potenza e coppia.

ducati_1199_panigale_streetfighter_by_hertrampf.jpg

Proprio in tema di "nude", il filone della cavalleria da superbike si può dire abbia fatto un deciso passo in avanti con la BMW K1300R e dalla Ducati Streetfighter 1098. A Borgo Panigale potrebbero però essere pronti per un ulteriore step, in risposta alle Tuono V4 1100 di Aprilia e Superduke 1290R di KTM.

ducati-1199-panigale-s-streetfighter-1.jpg

La casa di Noale e quella di Matttighofen hanno infatti alzato l'asticella in ambito le proprie naked top di gamma e, con i loro rispettivamente 175 e 180 cavalli, sono al momento le moto più potenti del segmento.

Presto però potrebbero trovarsi a fronteggiare una nuova competitor. Pur non essendoci nulla di ufficiale, sembrerebbe in arrivo, nell'arco di pochi mesi (EICMA?) una nuova Streetfighter, sulla falsa riga dell'esemplare unico realizzato da Hertrampf e che andrebbe a sostituire la 1098 ormai uscita dal listino della casa bolognese. Più d'una, le correnti di pensiero al riguardo.

Da un lato alcune indiscrezioni che vorrebbero la nuova moto equipaggiata con il motore della 1299 Panigale, opportunamente rivisto nella distribuzione e lievemente (ma non troppo) ingentilito nelle performance, in modo da giocarsela ad armi pari con la concorrenza.

ducati-1199-panigale-no-fairings-01.jpg

Dall'altra, l'ipotesi più suggestiva, vale a dire quella che contempla un propulsore totalmente nuovo, già in grado di rispettare le normative Euro 4 in materia di emissioni. In entrambi i casi i rumour sarebbero partiti da inviti, giunti ad alcune testate specialistiche, per la prova in pista, a Settembre, di un nuovo modello stradale Ducati.

La recente adozione del sistema DVT (Ducati Variable Timing) sulla Multistrada, potrebbe però anche far ipotizzare una moto orientata al turismo sportivo, una sorta di evoluzione della serie ST in chiave attuale.

Qualunque sia la realtà delle cose, è indubbio che la maxi-Streetfighter è quella che,al momento, manca di più nella line-up Ducati, ancor più di quella che potrebbe essere la SF 899, ipoteticamente equipaggiata con l'unità montata sulla più piccola delle Panigale.

ducati-1199-panigale-no-fairings-02.jpg

Come sempre alla periferia di Bologna, qualcosa bolle in pentola e se le le supposizioni dovessero essere corrette, sui colli bolognesi non tarderanno a comparire i prototipi in test.

Nota: le immagini contenute nell'articolo si riferiscono all'esemplare unico di Streetfighter 1199 realizzata dal tedesco Hertrampf ed alla 1199 Panigale originale, ma privata di carenatura.

  • shares
  • Mail