Ducati partner del master in Transportation design

Logo IaadE' stata presentata ieri sera presso la suggestiva tenda del “Lancia Tour Italian Design” la prima edizione del master in Transportation design dello IAAD.

La presentazione del programma di studio, alla quale sono stati invitati giornalisti, professionisti del settore e studenti interessati, è stata svolta dal direttore dello IAAD - Laura Milani, dal coordinatore di dipartimento - Simon Grand e dal coordinatore del master - Maurizio Corbi.

Presenti all'evento i rappresentanti delle 18 aziende partner, il cui ruolo andrà dalla realizzazione di lezioni speciali e stage alla sponsorizzazione della tesi.

Tra le più importanti possiamo elencare: CRF – Centro Ricerche Fiat, Fiat – Centro Stile Fiat, Lancia – Centro Stile Lancia, Alfa Romeo – Centro Stile Alfa Romeo, Piaggio, Pininfarina, Bertone, I.De.A Institute, Fioravanti, Carcerano, Profilo Design, Quartostile, Marabese Design, Environment Park, Autostudi, Torino Design, Dicamillo Design e naturalmente Ducati.

A seguire tutti i dettagli del master.

EABHES “European Master of Science in design” (secondo livello post diploma, valore 120 crediti formativi EABHES ECTS)



Il percorso di studi in Transportation design dello IAAD, già attivo con il Bachelor (primo livello post diploma, durata 3 anni), sarà quindi completato con la parte di formazione specialistica.

Il Master prevede un numero chiuso di 20 studenti ammessi; la selezione sarà effettuata da un’apposita commissione di professionisti che valuterà tutte le richieste pervenute entro il 26 febbraio 2007.

Il Master, unico in Italia ufficialmente riconosciuto da EABHES – European Accreditation Board of Higher Education Schools, permette il conseguimento del titolo “European Master of Scince in design” corrispondente a 120 crediti EABHES ECTS.

Il percorso di studio, della durata complessiva di 3 semestri (2 anni accademici), inizierà il 5 marzo 2007 e si concluderà il 30 giugno 2008.

Il piano di studi è stato concepito per fornire, agli studenti partecipanti, gli strumenti per progettare un corretto rapporto tra mobilità e territorio, considerando fondamentali gli aspetti concettuali e stilistici. In tal senso la rispondenza della progettazione rispetto allo scenario risulta determinante per la creazione di una figura professionale completa e consapevole.

Il programma affronterà quindi aspetti concettuali, stilistici, tecnologici, ergonomici e manageriali al fine di proporre principi di progettazione avanzata coerenti con le esigenze del mercato e della produzione.



Per maggiori informazioni consultare il sito www.iaad.it.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: