WSBK, Carlos Checa: "Perdiamo molto in rettilineo"

Superbike 2012 - Assen

Nella speciale giornata di test disputata ieri sul nuovo Moscow Raceway, il Campione del Mondo Carlos Checa (Ducati Althea Racing) ha dimostrato di essere entrato subito in sintonia con il tracciato che nel weekend ospiterà la prima edizione del GP di Russia del Mondiale Superbike. Il fuoriclasse spagnolo si è piazzato in cima alla classifica dei tempi sia nella sessione del mattino che in quella del pomeriggio, facendo segnare il miglior crono di 1′35.891.

La giornata è stata caratterizzata da cielo sereno e temperatura sui 20°C - condizioni ideali per preparare l'undicesimo round iridato - e queste sono le osservazioni di Checa in riferimento al nuovo tracciato: "E' una bella avventura essere qui in Russia, il tracciato è veramente interessante: in alcuni tratti si viaggia al 15% dell'acceleratore e basta far correre la moto. Abbiamo lavorato molto bene sia al mattino che al pomeriggio: abbiamo imparato le traiettorie, i rapporti del cambio e il comportamento delle gomme. Al pomeriggio le gomme hanno lavorato meglio, forse perché l'asfalto gommandosi è diventato più aggressivo. Perdiamo molto in rettilineo, che è anche in salita: non sarà facile metterci una pezza.”

Nella giornata di ieri Checa è stato il più veloce in pista davanti a Leon Haslam (BMW Motorrad), Tom Sykes (Kawasaki Racing) e ai due principali protagonisti della rincorsa al titolo mondiale, gli italiani Marco Melandri (BMW Motorrad) e Max Biaggi (Aprilia Racing), classificatisi in quest'ordine dietro a Sykes e distanziati tra loro di soli 117 millesimi. Scivolate senza conseguenze per Davide Giugliano (Ducati Althea Racing) ed Eugene Laverty (Aprilia Racing).

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: