WSBK, Johnny Rea: "A Mosca prevedo gare molto combattute"

Superbike 2012 - Silverstone - Foto Paddock

I piloti del team Honda World Superbike - diretto dalla struttura olandese di Ten Kate - sono stati i primi a rilasciare le loro impressioni sul nuovo tracciato di Mosca, il Moscow Racetrack, inaugurato solo una manciata di settimane fa e che domenica ospiterà il primo GP di Russia nella storia della SBK. Nella giornata di test di ieri, Hiroshi Aoyama aveva sorpreso tutti cogliendo un inatteso terzo tempo in mattinata, me nel pomeriggio entrambi i piloti di Ten Kate sono usciti dalla Top Ten.

"Andare per la prima volta in un paese nuovo e ad un circuito nuovo rappresenta sempre una grande avventura e una sfida professionale - ha spiegato Jonathan Rea - Ho passato la giornata di ieri [martedì] a Mosca ad un evento per clienti Honda, ed è stato bello incontrare un diverso genere di fans del motociclismo sportivo. Mi sono diverito molto durante il test di oggi [ieri], è stata una buona opportunità per fare conoscenza con il Moscow Raceway, e la mia prima impressione della pista è che è molto stretta e tortuosa."

Rea poi entra un pò più nello specifico: "Siamo in seconda marcia per la maggior parte del giro - rettilinei a parte, ovviamente - ma è divertente! E' molto tecnico e per adesso direi che mi piace, ma per il weekend di gara i tempi saranno molto vicini per cui mi aspetto della gare molto combattute. L'infrastruttura è bella e la pista è abbastanza liscia: è un pò sporca perché non è ancora gommata un granchè, ma ci siamo già accorti che sta diventando sempre più veloce, quindi non vedo l'ora che arrivi il weekend." Seguono le dichiarazionni di Aoyama.

Superbike 2012 - Silverstone - Gare
Superbike 2012 - Silverstone - Gare
Superbike 2012 - Silverstone - Gare
Superbike 2012 - Silverstone - Gare

"In un certo senso la pista è un pò 'compatta' - ha detto Aoyama alla fine della giornata di test di ieri - bisogna trovare un certo 'ritmo' in moto, ed inoltre il livello di aderenza non è poi così alto. Penso comunque che sia normale che il primo giorno la pista sia un pò più polverosa, ma diverse curve sono davvero molto scivolose. Ho già rischiato di fare un paio di incidenti, ma penso che tutto sommato siamo partiti con il piede giusto e non vedo l'ora di migliorare venerdì, sabato e domenica. Oggi [ieri] il meteo è stato abbastanza buono, quindi spero si mantenga così anche per il fine settimana. Di sicuro tutti i piloti diventeranno sempre più veloci, per cui dovremo migliorare anche noi sperando di ritrovarci in una buona posizione."

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: