Checa : "voglio il miglior setting per ogni condizione"

SBK 2012 Silverstone

In condizioni meteo molto instabili, si sono svolte oggi pomeriggio sul circuito di Silverstone le prime qualifiche del decimo round del campionato mondiale Superbike. Il pilota Althea Racing Carlos Checa è stato felice di chiudere le prime qualifiche in seconda posizione mentre il suo compagno di squadra Davide Giugliano è stato vittima di una caduta in mattinata ed ha chiuso le qualifiche al 19simo posto.

In condizioni di pista asciutta, ma con un cielo oscurato da nuvole minacciose, Carlos e Davide sono scesi in pista stamattina per la prima sessione di prove libere. Carlos si e’ proiettato subito in testa alla classifica dopo solo un paio di giri, facendo registrare una serie di giri veloci, il migliore dei quali è risultato il crono più veloce della sessione.

A metà del turno ha iniziato a piovere e quest’acquazzone persistente ha impedito a tutti i piloti di migliorare ulteriormente. Carlos ha chiuso la sessione in prima posizione con il tempo di 2’06.3, davanti a Sykes e Smrz. Davide è purtroppo scivolato durante la prima fase della sessione, facendosi controllare in clinica dopo che nella caduta si era fatto male alla mano destra. I meccanici hanno lavorato per riparare la moto in fretta, ma a causa della pioggia e del tempo passato in clinica, il pilota italiano non è tornato in pista. Avendo completato solo un giro, Giugliano ha chiuso le prove 20simo.

Alla fine la sessione di qualifica è andata bene per noi, anche se certe sezioni del tracciato erano ancora umide - ha detto Carlos Checa. "Fortunatamente le parti veloci della pista erano asciutte e questo ci ha permesso di fare un buon tempo. Siamo contenti dal punto di vista della posizione ma dobbiamo ancora lavorare molto sul setting. Vogliamo avere il miglior setting ed il miglior grip possibili per poter affrontare qualsiasi condizione meteorologica. Nel caso che domani si corra sul bagnato tutto diventerà più imprevedibile, ma sono comunque fiducioso di poter fare buon risultati anche in condizioni wet".

La prima sessione di qualifiche è iniziata nel pomeriggio su di un tracciato umido che ha continuato ad asciugarsi durante tutta la sessione. I tempi sono quindi calati durante l’ultima fase; l’ultimo giro che ha fatto segnare Carlos è stato il suo crono più veloce (2’06.1) e questo tempo lo ha posizionato in seconda posizione finale.

Dopo la caduta di stamattina Davide ed suoi tecnici hanno perso tempo prezioso e come conseguenza il pilota ha fatto fatica a far segnare i tempi necessari per chiudere nei primi sedici. Giugliano ha chiuso la sessione in 19sima posizione, con un tempo di 2’07.8. C’è quindi ancora molto lavoro da fare domattina, considerando che solo i primi sedici hanno la possibilità di partecipare alla Superpole.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: