Aprilia V4 Days: Haslam e Torres presentano le nuove RSV4 e Tuono 1100

Prima della trasferta di Assen per il Mondiale SBK 2015, gli alfieri del team Aprilia Racing Red Devils hanno fatto tappa al V4 Days di Misano per introdurre le nuovissime RSV4 RF e RR e Tuono 1100 Factory e RR.

Aprilia V4 Days: Haslam e Torres e le nuove RSV4 e Tuono 1100


Di ritorno dal round del Motorland Aragon e prima di trasferirsi in Olanda per il round di Assen di questo weekend (clicca qui per orari e copertura TV), Leon Haslam e Jordi Torres, alfieri del team Aprilia Racing Red Devils nel Mondiale Superbike 2015, hanno fatto tappa al V4 Days del Misano World Circuit per tenere a battesimo le nuovissime V4 stradali della casa di Noale: le le nuovissime RSV4 RF e RR e Tuono 1100 Factory e RR.

La nuova Aprilia RSV4 è la più importante e profonda evoluzione compiuta fino ad ora sul modello, realizzata con l'obiettivo di aumentare la potenza su tutto l’arco d’erogazione superando la soglia dei 200 CV di picco massimo. La 1000 cc veneta permette di regolare la posizione del motore nel telaio, l’inclinazione del cannotto di sterzo, la regolazione del pivot del forcellone e l’altezza del retrotreno, e si ripresenta con il noto pacchetto elettronico APRC (Aprilia Performance Ride Control) e il sistema Race ABS regolabile su 3 livelli.

A distinguere la versione RF dalla RR ci sono le sospensioni fully-adjustable Ohlins, i cerchi in alluminio forgiato e la livrea dedicata. A completarne l'approccio 'racing' si aggiunge la possibilità di connessione moto-smartphone tramite la piattaforma Aprilia V4-MP.

Aprilia V4 Days: Haslam e Torres e le nuove RSV4 e Tuono 1100

La nuova Tuono V4 1100 si propone invece con un nuovo motore, con cilindrata che passa da 1.000 a 1.100 cc, in grado di erogare 175 CV e una coppia massima di 121 Nm. Gli altri interventi riguardano le quote ciclistiche riviste, un pacchetto APRC affinato, un restyling cosmetico e la possibilità, anche qui, di connessione del proprio smartphone al veicolo tramite la piattaforma V4-MP. Due gli allestimenti: Factory e RR.

Inevitabilmente positivi i commenti dei due piloti riguardo alla multimedia platform Aprilia V4-MP, novità tecnologica Aprilia che trasforma lo smartphone del cliente in uno strumento di interazione con il proprio veicolo. Jordi Torres ha spiegato:

"Per l'età che ho sono praticamente nato con lo smartphone, ma Aprilia ha sviluppato qualcosa di veramente diverso da ogni altra app legata al mondo moto. Questa applicazione è davvero vicina agli strumenti professionali che utilizziamo noi piloti".

Aprilia V4 Days: Haslam e Torres e le nuove RSV4 e Tuono 1100

Anche per Leon Haslam la V4-MP è stata una grande sorpresa:

"La lanci e vieni immediatamente localizzato nei box di Misano, ma questo è ormai normale. Quello che fa la differenza è avere lo smartphone che dialoga con la centralina della moto, e la possibilità di settare curva dopo curva - in ogni circulito - l'intervento di traction control e anti-wheeling, per poi esaminare a fine sessione le proprie performances e cercare di migliorarsi per trovare il giro ideale".

Superbike Aragon 2015 - Gallery Superpole

Per quello che riguarda invece l'imminente round di Assen del Mondiale Superbike, Leon Haslam si è detto fiducioso di poter portare a casa un buon risultato:

“Assen è una pista che mi piace, e penso potrà adattarsi bene alle caratteristiche della RSV4 RF. Anche l’esperienza raccolta ad Aragon sarà fondamentale, sessione dopo sessione stiamo imparando le reazioni della nuova moto alle modifiche, e capiamo come adattare il setting alle diverse condizioni. Non potevo mancare a Misano per la presentazione della nuova versione stradale della mia RSV4, e mi sono dovuto sforzare parecchio per non salire in sella e girare! E’ straordinario il livello raggiunto da queste moto. Un cliente con la Aprilia RSV4 può sfruttare ciclistica, controlli elettronici e prestazioni assolutamente vicine a quelle di una autentica Superbike”.

Superbike Aragon 2015 - Gallery Superpole


Anche Jordi Torres si è dichiarato piuttosto positivo e determinato in vista della trasferta in Olanda:

“Ad Aragon abbiamo fatto un gran lavoro, la pista è lunga e difficile, ho imparato tanto. Ora andiamo ad Assen, un circuito completamente diverso ma che ben si adatta al mio stile di guida. Devo continuare ad imparare i segreti di questa moto e di questa categoria, siamo vicinissimi ai piloti più veloci del campionato ma devo riuscire a rimanere con loro fino a fine gara. Oggi mi sono divertito a fare da “insegnante” ai giornalisti, spiegando le caratteristiche del circuito di Misano, e vedendo in azione la versione stradale della RSV4 RF sono rimasto sorpreso dal sound inconfondibile del V4. Sono ammirato anche dalla versione hypernaked di questa moto, la Tuono 1100: il problema, ora, è che mi è venuta voglia di una Tuono per girare su strada!”.

Superbike Aragon 2015 - Gallery Superpole

  • shares
  • Mail