SBK, un podio per Haslam ed Aragon: " Sapevo che non sarebbe stato facile"

Superbike 2015 - L'inglese chiude con un 4° e un 3° posto la prima gara europea del Mondiale superbike: "Sfruttaremo l’esperienza nel resto del Campionato."

Superbike Aragon 2015 - Gallery Gare

Dopo la bella Superpole conquistata nelle qualifiche di ieri, Leon Haslam (Aprilia Racing Red Devils) e la sua RSV4 RF non sono riusciti a confermarsi altrettanto competitivi nelle due gare del round di Aragon, terzo appuntamento del Mondiale Superbike 2015. Il britannico ha infatti conquistato un quarto posto in Gara-1 ed un terzo in Gara-2 che non gli hanno consentito di ridurre lo svantaggio in classifica da Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), oggi 1° e 2° nelle due manches e ora leader con 140 punti contro i 114 dell'inglese dell'Aprilia.

In Gara-1, Haslam e la RSV4 hanno patito le temperature piuttosto basse - un timore espresso dal team già ieri - mentre in Gara-2 ha faticato non poco per contenere l'aggressività del giovane compagno Jordi Torres, sicuramente 'ispirato' dall'aria di casa. Complice anche la caduta di Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), l'inglese ha così potuto raccogliere un piazzamento sul podio che 'salva' parzialmente il suo weekend. Queste le sue considerazioni a fine giornata:

“Sono davvero contento di questo podio. Sapevo che per noi non sarebbe stato facile, sia per le basse temperature di Gara-1 che per la maggiore esperienza dei nostri avversari su questa pista. In Gara2 abbiamo fatto qualche piccola modifica alla RSV4 ma soprattutto le diverse condizioni ci hanno permesso di essere più veloci. Mi è dispiaciuto non aver ingaggiato una battaglia ravvicinata con Rea, ero più veloce di lui in alcuni punti della pista mentre perdevo terreno in altri. Guardo con fiducia alle prossime gare di Assen ed Imola, sono due piste che mi piacciono e la nostra crescita durante questo weekend è una ottima base di partenza. Sappiamo quali sono i nostri punti forti e gara dopo gara raccogliamo dati fondamentali per migliorare, sono sicuro che riusciremo a sfruttare l’esperienza nel resto del Campionato”.

SBK Aragon, Haslam e Aprilia in pole: "Siamo cresciuti prova dopo prova"

Superbike Aragon 2015 - Gallery Superpole

Nelle prime sessioni di libere non era affatto brillato, ma evidentemente lui e la sua Aprilia RSV4 RF stavano ancora prendendo le misure al tracciato del Motorland Aragon. Grazie allo strepitoso crono di 1'49.664 - quasi due secondi meglio di quanto fatto nelle FP4 - il britannico Leon Haslam ed il team Aprilia Racing Red Devils hanno infatti conquistato la prima pole position stagionale, andando a precedere per soli 33 millesimi un comunque ottimo Chaz Davies (Aruba Ducati SBK).

Haslam ha passato i primi turni di libere a lavorare su molti fronti dell'assetto della moto, dalla ciclistica alla gestione dei controlli elettronici, faticando a trovare le necessarie aderenza e velocità per non 'stressare' troppo le gomme in ottica gara, ma il britannico può comunque festeggiare la seconda pole in carriera in Superbike, dopo quella ottenuta a Phillip Island nel 2010 con Suzuki. Queste le sue parole dopo la premiazione:

"Quando ho visto il tempo sul cruscotto ero davvero felice, pur non sapendo quale posizione avevo conquistato, specialmente perché il mio non è stato un giro perfetto. Essere davanti a tutti è incredibile, se pensiamo che nella prima sessione eravamo decimi! Il Team ha lavorato alla grande, siamo cresciuti prova dopo prova ed il feeling ora è davvero molto migliorato. Ci sono varie incognite per domani, primo su tutti il meteo visto che potrebbe anche non essere sereno. Noi dobbiamo continuare ad analizzare i dati per cercare qualche ulteriore decimo sul passo. Ci aspettano due gare molto serrate, si decideranno sulla distanza".

Superbike Aragon 2015 - Gallery Superpole

SBK Aragon, Haslam 5° del venerdì: "La direzione è giusta"

Superbike Aragon 2015 - Prove Libere

Quinto posto per Leon Haslam dopo la prima giornata di libere per il round di Aragon, round numero 3 del Mondiale SBK 2015 (clicca qui per orari e copertura TV). Con il crono di 1:52.096, l'inglese del team Aprilia Racing Red Devils ha chiuso le FP2 a 862 millesimi dal miglior crono di Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), che lo precede di 10 punti nella classifica del Mondiale, ma le cose sono sicuramente migliorate per lui dopo delle balbettanti FP1.

Dopo una sessione mattutina sottotono, che lo aveva visto finire solo 10° alle spalle del compagno di box Jordi Torres, nel pomeriggio Haslam è stato veloce fin dai primi giri, dimostrando di aver trovato il proverbiale 'bandolo della matassa' nel settaggio della sua RSV4. Quasi due secondi il suo miglioramento rispetto al primo turno, abbastanza per guardare con cauto ottimismo alla Superpole di domani. Queste le considerazioni di Haslam a fine giornata:

"Questa mattina l'ho spesa per adattarmi, specialmente perché guido per la prima volta la RSV4 qui ad Aragon mentre molti miei avversari hanno già qualche test alle spalle su questo tracciato. I ragazzi hanno fatto un gran lavoro prima delle FP2, nelle quali sono riuscito a migliorarmi da subito di circa un secondo e mezzo. Ci stiamo muovendo nella giusta direzione, non siamo lontani ma dobbiamo migliorare ancora per poterci esprimere al meglio domani e soprattutto domenica".

Superbike Aragon 2015 - Prove Libere

SBK Aragon, Haslam: "Qui le Aprilia sono sempre andate forte"

SBK Thailandia 2015 - Gallery Gare

Nei primi due rounds del Mondiale Superbike 2015, in Australia e in Thailandia, Leon Haslam ha sicuramente dimostrato di aver già trovato un ottimo feeling con la sua nuova Aprilia RSV4-RF, conquistando 1 vittoria e 3 secondi posti nelle quattro gare sin qui disputate.

Il neo-acquisto del team Aprilia Racing Red Devils si prepara quindi ad affrontare il round del Motorland Aragon di questo weekend (clicca qui per orari e copertura TV) come uno dei favoriti, ma soprattutto sarà chiamato a limitare la straripante progressione di Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), che di gare fin qui ne ha invece vinte 3 e che lo precede di 10 lunghezze nella classifica piloti.

SBK Thailandia 2015 - Gallery Gare

Per il primo appuntamento stagionale in terra europea, Haslam si affida comunque alla bontà del suo pacchetto tecnico per rovesciare una tradizione per lui affatto favorevole sul veloce tracciato di Alcaniz:

“La pausa è stata piuttosto lunga, adesso non vedo l'ora di tornare in pista. Aragon è un circuito dove personalmente ho faticato nel passato, ma nel contempo qui le Aprilia sono sempre andate forte, e in più quest'anno utilizzeremo il tracciato dei GP che sembra migliore. Quindi spero proprio di correggere le mie personali statistiche!”.

A quanto pare, l'inglese potrebbe presentarsi in Spagna con un leggero ritardo rispetto a quanto inizialmente previsto...


SBK Thailandia 2015 - Gallery Gare

  • shares
  • Mail