Sicurezza: da Jaguar Land Rover una tecnologia “salva-moto”

Sensori che identificano i mezzi a due ruote e un avviso che l'automobilista non può non notare.

bike-sense

Gli incidenti che coinvolgono motociclette, motorini o biciclette sono in continuo aumento, con lesioni spesso gravissime, se non mortali. Chi viaggia su due ruote è esposto a rischi maggiori rispetto agli automobilisti e spesso questi ultimi non prestano la necessaria attenzione a chi viaggia intorno a loro.

Per questo motivo Jaguar Land Rover sta sviluppando una nuova ricerca denominata "Byke Sense", che attraverso diverse tecnologie combinate dovrebbe rendere più sicura la strada per i motociclisti. “Byke Sense” si avvale di allertamenti tattili, suoni e colori, mentre i sensori del veicolo rileveranno e identificheranno una bicicletta o motocicletta in avvicinamento.

Il Bike Sense avverte l'automobilista del rischio prima ancora che questi possa vederlo, ma non attraverso allarmi generici, bensì tramite luci e suoni che verranno istintivamente associati al potenziale pericolo. Come dichiara Wolfgang Epple, Director of Research and Technology di Jaguar Land Rover "nel corso di millenni, gli esseri umani hanno sviluppato un'istintiva consapevolezza del pericolo [...] innescando una risposta immediata”. Ed è proprio da qui che parte il progetto “Byke Sense”.

Per indicare all'automobilista la posizione del mezzo a due ruote rispetto al veicolo, infatti, il sistema audio emetterà dall'altoparlante più prossimo alla bici o moto, un segnale sonoro specifico: un campanello da bicicletta o un clacson di motocicletta, identificando così immediatamente la direzione di provenienza del mezzo. Nel caso in cui la bici o la moto arrivi da dietro, Bike Sense identificherà se questa sta per sorpassare il veicolo a sinistra o a destra; allora la parte alta del sedile, estendendosi, eserciterà un tocco sulla spalla - destra o sinistra - dell'automobilista. L'idea è che chi guida si volterà istintivamente dalla parte del tocco, identificando il pericolo potenziale.

Man mano che il mezzo si avvicina al veicolo si accenderà una matrice di LED sul controdavanzale dei finestrini, sulla plancia e sui montanti del parabrezza, dapprima con luce ambra e infine con una luce rossa. Il movimento di queste luci rosse o ambra sulle superfici indicherà anche la direzione presa dal biciclo.

Non solo, perché nel caso che i mezzi siano diversi, come nel caso di traffico urbano, allora il sistema dà la priorità ai pericoli più prossimi, per non sovraccaricare o distrarre il pilota con luci o suoni. Inoltre, Byke Sense contribuisce alla sicurezza anche ad automobile ferma, quando si vuole aprire la portiera. Bike Sense avvertirà i passeggeri, tramite luci o suoni all'interno del veicolo, che si sta avvicinando una bicicletta, una motocicletta o una vettura. Se uno dei passeggeri continua ad aprire la sua portiera, la maniglia di questa si illuminerà, vibrerà e emetterà un segnale sonoro per segnalare il pericolo.

  • shares
  • Mail