SBK: allo studio una nuova classe 'entry-level' 300 cc

La SBK Commission ha approvato la costituzione di una nuova classe "entry level" con moto da 300 cc per la crescita dei giovani talenti.

World Super Bike Rd 6

SBK 2015 - Lo scorso 16 Dicembre a Madrid, oltre alla riunione della Grand Prix Commission che ha deliberato alcuni cambiamenti ai regolamenti del Motomondiale per il 2015 e il 2016, si è svolta anche l'ultima riunione dell'anno della Superbike Commission, organo equivalente per il Mondiale del massimo campionato per derivate dalla serie.

La commissione, composta da Javier Alonso (WSBK Executive Director), Ignacio Verneda (FIM CEO) e Takanao Tsubouchi (MSMA Representative), si è riunita presso i Quartier Generali della Dorna alla presenza di Daniel Carrera e Gregorio Lavilla (WSBK-Dorna) e di Scott Smart e Paul Duparc (FIM) arrivando a formalizzare alcune decisioni per la Superbike del futuro.

Innanzitutto, si è stabilito di 'armonizzare il più possibile' i regolamenti sportivi, disciplinari e medici con quelli del Motomondiale 2015, un elemento che, così espresso, rimane aperto a varie interpretazioni. Per quello che riguarda il regolamento tecnico, la cui ossatura principale era stata già definita lo scorso Giugno, la Superbike Commission ho provveduto a chiarificare un paio di punti: le modifiche alle regole per il "Balancing” delle moto introdotte nel 2014 sono state emendate al regolamento tecnico e verranno quindi mantenute per la prossima stagione; inoltre, per questioni legate alla sicurezza, saranno prese in esame individualmente le eventuali richieste di case costruttrici per l’utilizzo del proprio pacchetto elettronico 2014 nei primi due rounds della 2015.

Quest'ultima decisione avrebbe come obiettivo quello di evitare possibili problemi di adattamento delle moto ai nuovi regolamenti 2015 per l'elettronica. Nel caso queste richieste trovassero accoglimento, le case costruttrici in questione dovranno fornire la stessa elettronica a tutte le sue squadre.

In ultimo, anche se si tratta della decisione di maggior rilievo sul lungo termine, la Superbike Commission ha approvato la creazione di un gruppo di lavoro - 'aperto' alle case costruttrici interessate - per lo sviluppo di una nuova classe cadetta, per ora chiamata Supersport 300, una categoria 'entry-level' per giovani talenti con un particolare occhio al contenimento dei costi. Questa nuova classe, i cui contorni rimangono quindi tutti da definire, si correrebbe con moto sportive 300 cc (non a caso, un segmento di mercato in decisa ascesa su scala globale): l’intenzione, affine a quella del Mondiale SBK, sarebbe comunque quella di consentire motori di varie configurazioni e cilindrate. Rimarremo naturalmente in attesa di ulteriori dettagli a riguardo.

  • shares
  • Mail