Di.Di. World Bridgestone Cup: successo al Mugello per la prima gara internazionale per disabili

Questo 23 e 24 Agosto, sullo spettacolare tracciato del Mugello, si è svolta la prima gara internazionale riservata a soli piloti disabili. Tra i presenti Annalisa Minetti, Alex De Angelis, Fabio Massei, Massimo Roccoli e Lucio Cecchinello


Nel weekend appena concluso si è tenuta al Mugello la prima edizione della Di.Di. Bridgestone World Cup, la prima gara internazionale riservata a piloti disabili, e l'evento è stato sicuramente un successo: quasi una ventina i piloti al via, accompagnati da un parterre di testimonials d'eccezione con Alex De Angelis (neo acquisto del team NGM Forward in MotoGP), Massimo Roccoli (pilota ufficiale MV Agusta nel Mondiale Supersport), Fabio Massei (star dell'Europeo STK1000) e Lucio Cecchinello, boss del team LCR Honda e nuovo presidente onorario della associazione Onlus Di.Di (Diversamente Disabili), organizzatrice dell'evento.

Inguainati nella loro tuta di pelle, nessuno dei piloti in gara mostrava segni di "distinzione" rispetto ai piloti "normodotati", ma con una importante eccezione: l'australiano Alan Kempster. Nonostante sia privo della gamba e del braccio destri, Kempster e corre infatti senza l'ausilio di protesi - "nature" come lui stesso ama dire - tenendosi in equilibrio sulla sella grazie al solo ausilio degli arti del lato sinistro del suo corpo.

Guarda le foto della Di.Di. World Bridgestone Cup 2014

Due i podi al termine della competizione: uno per la classe 600 e uno per la 1000 cc. Sul gradino più alto del podio nella gara delle 600 cc è salito il toscano Emiliano Malagoli, fondatore della Onlus Di.Di. e portatore di protesi alla gamba destra, che ha preceduto Cristian Carnevale, audioleso, e Fabio Segato, che ha forti limitazioni alla mobilità di entrambe le gambe a causa di un incidente. Quarta posizione invece proprio per il 'fenomeno' Alan Kempster, che ha avuto la meglio sull'unica rappresentante del gentil sesso, Samantha Palmucci, condizionata da una parziale lesione del plesso brachiale. Alle loro spalle Andrea Capurro, che ha un'atrofia ad entrambe le gambe, e Giovanni Aranciofebo, che ha corso con una protesi al braccio destro. Ritirati invece Claudio Gesi e Matteo Arlati.

Nella gara delle 1000 cc ha invece triofato Umberto Lisanti, piemontese privo del braccio sinistro, che è stato accompagnato sul podio da Mattia Buriani e Fabio Tagliabue, entrambi monocoli. Quarto il "dentista volante" Enrico Mariani, portatore di protesi alla gamba destra, davanti a Bruno Serena. Ritirato Daniele Barbero, mentre Fabrizio Felicioni non è partito dopo una scivolata in prova.


Grande successo anche per la Ducati Panigale biposto: guidata da Dario Marchetti - responsabile degli istruttori della Ducati Riding Academy, ha regalato emozioni a non finire agli appassionati passeggeri, inclusa la cantante-atleta non-vedente Annalisa Minetti, che dopo aver gustato le curve del Mugello 'come passeggera' ha consegnato i trofei ai protagonisti della corsa e poi, nella serata di sabato, si è esibita in un concerto nel paddock dell'impianto toscano.

Tra gli highlights va segnalata anche la presenza della Di.Di Bike, una Honda NC 700 allestita da Handytech con un sistema di rotelline laterali che permette di risalire in sella a chi ha perso l'uso delle gambe.

La Di.Di. World Bridgestone Cup è stata un evento unico, il primo nel suo genere, che è stato reso possibile anche grazie al contributo organizzativo di Ideal Gomme e Bridgestone Italia, che hanno messo a disposizione la hospitality, Stepa, che ha anche offerto un aperitivo il sabato, Ortopedia Michelotti, per la "messa a punto" delle protesi, Osteopatia Spalvieri, che ha fatto massaggi gratuiti a tutti i piloti Di.Di, SBK Mugello, che ha adattato la moto di Alan Kempster e ha fornito l'assistenza in gara, Squad, che ha realizzato le magliette dell'evento e Proracing, che ospitato la DiDi Bridgestone World Cup nella giornata agonistica al Mugello. Emiliano Malagoli, presidente della Onlus Di.Di., ha aggiunto:

"Grazie anche alla Federazione Motociclistica Italiana, da Simone Folgori, responsabile della velocità, al medico sportivo Monica Lazzerotti, da Federica Tiburzi della FMI a Stephen Frew, manager di Alan Kempster, che ha collaborato per le formalità burocratiche, fino alla Reevu, che ha fatto arrivare i caschi ad Alan. Tutti ci hanno aiutato a realizzare questo sogno: i dipendenti di Diesel sono arrivati anche a donare una parte del loro stipendio per questa manifestazione".


Di.Di. World Bridgestone Cup: le paralimpiadi delle moto questo weekend al Mugello

Alan Kempster

Questo weekend del 23 e 24 Agosto, presso il circuito internazionale del Mugello, si terrà un evento motoristico senza precedenti: la prima gara motociclistica al mondo riservata esclusivamente ai diversamente abili, organizzato dalla Associazione Onlus Di.Di. (Diversamente Disabili) guidata da Emiliano Malagoli e Matteo Baraldi. Al via ci saranno quasi una ventina di piloti, per lo più artolesi o amputati, ma anche con deficit visivi o di udito.

Ad ogni modo, la star dell'evento sarà l'australiano Alan Kempster (nella foto sopra), che si autodefinisce "l'uomo a metà" dopo aver perso il braccio e la gamba destri e che correrà senza l'ausilio di protesi, sfidando le leggi della gravità ed il prestigioso circuito toscano potendo contare soltanto sul lato sinistro del suo corpo. Al via ci sarà anche una donna, la romana Samantha Palmucci, penalizzata dalla parziale lesione del nervo brachiale del braccio sinistro.

Leggi anche: Il Team Di.Di. per Lady Polita 51

L'associazione Di.Di., nata solo un anno e mezzo fa, si propone come obiettivo primario il 'ritorno in sella', in moto come nella vita, di ragazzi con problematiche simili. Dopo aver schierato in pista i propri atleti insieme ai "normodotati" nella Bridgestone Champions Challenge, nelle classi 600 e 1000, ha ideato una gara riservata esclusivamente ai piloti Di.Di., con una particolarità: sull'ordine d'arrivo verranno applicati i coefficienti di disabilità, proprio come avviene nelle Paralimpiadi. La sperimentazione è avvenuta grazie alla collaborazione fra la Onlus Di.Di. e Igor Confortin, allenatore della nazionale italiana di Parasnowboard, ed è stata applicata per la prima volta lo scorso 11 Maggio in una gara analoga, svoltasi a Vallelunga. Questa volta, però, lo schieramento di partenza fa un balzo in avanti, perché è stata inserita nel calendario delle gare internazionali della FIM e in un circuito come il Mugello, che ospita gare di livello mondiale.

Oltre alla gara, il weekend riserverà momenti di convivialità insieme ai piloti e agli amici della Onlus: sabato sera, grande festa nel paddock e incontro alla Hospitality Bridgestone con i testimonials d'eccezione Dario Marchetti, Fabio Massei e il team manager della MotoGP Lucio Cecchinello, che faranno anche da apripista alla gara della domenica. Altro ospite d'eccezione sarà Alessandro Nannini, che condivide lo spirito dell'associazione essendo stato costretto ad abbandonare la carriera in Formula 1 per un drammatico incidente negli anni Novanta, quando le pale di un elicottero gli amputarono un braccio poi miracolosamente 'riattaccato'.

Leggi anche: Annalisa Minetti ed il Team Di.Di. Diversamente Disabili in pista a Vallelunga

Per quanto riguarda le altre iniziative nel weekend toscano, il responsabile istruttori della Ducati Riding Experience Dario Marchetti scenderà in pista con la splendida Ducati Panigale 1199 biposto usata al recente WDW2014 dal pluricampione del mondo della Superbike Troy Bayliss, per far gustare le emozioni della guida in circuito agli appassionati che non hanno la possibilità di sfruttare al massimo la potente cavalleria della "rossa" di Borgo Panigale. Emiliano Malagoli, uno dei 'padri' dell'associazione, ha così commentato:

"Voglio fare un ringraziamento particolare a tutti gli amici dei Di.Di. e agli sponsor che hanno reso possibile la realizzazione di questo sogno. Non avrei mai pensato di raggiungere questo traguardo in poco più di un anno dalla fondazione della Onlus. Sarà un weekend indimenticabile per tutti".

Leggi anche: Marco Lucchinelli a Binotto per sostenere l'Associazione Di.Di.

Programma del weekend:

Sabato 23 Agosto
1°Turno Ufficiali ore 12.50/13.10
2°Turno Ufficiali ore 16.41/ 17.01

Domenica 24 Agosto
Gara ore 10.45

Associazione Di.Di. - Emiliano Malagodi e Matteo Baraldi

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: