Codice della strada: minorenni, moto e scooter, arriva la patente a punti

Tra le novità che si stanno discutendo in Parlamento anche una riforma della patente per i minori di 18 anni.

patente a punti minorenni

Novità in arrivo per i ragazzi che guidano moto e scooter senza avere ancora 18 anni. La riforma del Codice della strada, attualmente approvata dalla Commissione Trasporti della Camera e dovrebbe approdare in Aula il prossimo autunno, prevede infatti l'arrivo della patente a punti anche per i minorenni.

Leggi anche: Codice della strada: approvati gli emendamenti per la sicurezza dei motociclisti. 125 in autostrada

I possessori di ciclomotori non superiori a 50 cc e di minicar (con patente AM) e quelli di moto e scooter fino a 150 cc. (con patente A1), infatti, ora rischiano anche la decurtazione dei punti della patente in caso di violazione delle regole, omologando le patenti per minorenni a quelle dei maggiorenni, dove la patente a punti esiste già da 10 anni.

La riforma del Codice della strada vedrà tante novità quando diverrà realtà, che coinvolgeranno sia gli automobilisti sia i motociclisti. Oltre alla patente a punti per i minorenni, importante per le due ruote – come abbiamo già scritto – l'approvazione di un emendamento che attribuisce lo status di utenti vulnerabili agli utilizzatori di ciclomotori e motocicli, oltre all’introduzione di disposizioni che migliorino la sicurezza della circolazione attraverso la limitazione della presenza a bordo strada di ostacoli fissi artificiali, come i supporti della segnaletica stradale e i guardrail.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: