MotoGP: Casey Stoner, "correre sarà difficile, ma è la cosa migliore da fare per onorare Marco"

MotoGP 2011 - Sepang - Prove Libere

La squadra Repsol Honda si avvicina al GP di Valencia, così come tutti i partecipanti al Motomondiale che archiviano la tragica esperienza di Sepang e resettano il cervello, tutti pronti a dare di nuovo il meglio con il ricordo di Marco Simoncelli sempre vivo nel cuore di tutti. E' l'ultima gara del campionato, gli ultimi chilometri di competizione prima di salutare il 2011 e dedicarsi al 2012 con i test di lunedì prossimo.

Casey Stoner non può non pensare a quel che è accaduto: “Sarà difficile tornare a correre questo fine settimana dopo il terribile incidente di Marco a Sepang, ma penso che sia la migliore cosa che possiamo fare in suo onore. Siamo coscienti che il nostro sport è rischioso anche se, rispetto al passato, la sicurezza è aumentata molto. Purtroppo però, questo tipo di incidenti ancora accadono. Il mio pensiero va alla famiglia e mi auguro che siano in grado di superare al meglio questo difficile momento.

Per quanto riguarda la gara, Valencia è l’appuntamento finale di una stagione che per noi è stata incredibile. Abbiamo lavorato sodo tutto l’anno e dopo il titolo conquistato a Phillip Island, guardiamo al 2012. Dopo la gara resteremo a Valencia per due giornate di test con la mille. Dopo potremo finalmente riposarci un po’ e riflettere sugli alti e bassi di questa lunghissima sta gione. Scenderemo in pista per regalare un bello spettacolo ai fans e soprattutto in ricordo di Marco”.

Andrea Dovizioso avrà il 58 cucito sulla sua tuta: “Sono molto triste per la perdita di Marco. Sulla tuta porterò il numero 58 cucito sul petto dalla parte del cuore, solo questo conta. Ho corso con Marco in tutti gli anni della mia carriera, per me era “Il rivale”, adesso che non c’è più mi ha lasciato un grande vuoto che spero di convertire in determinazione. Non sono infatti nello spirito migliore per correre una gara anche se vorrei veramente ottenere un bel risultato a Valencia e finire terzo in Campionato. So che sarà dura perché questa non è una delle mie piste preferite, mentre Dani qui è sempre stato molto forte. Inoltre, Valencia sarà il mio ultimo gran premio con la Honda e vorrei chiudere questi 10 anni insieme con un bella gara”.

Dani Pedrosa non pensa più alle vecchie polemiche: "Valencia sarà una gara speciale per tutti. Questo fine settimana i nostri pensieri saranno rivolti a Marco. Spero che i fans mostrino rispetto e ammirazione per Marco, così come farà tutta la famiglia della MotoGP. Mi piace molto il circuito di Valencia e non vedo l’ora di ritrovare tutto il pubblico spagnolo. Lo scorso anno non ho potuto correre al meglio perché fisicamente non ero ancora a posto dopo l’incidente di Motegi, ma questa volta spero di fare una bella gara e chiudere la stagione in perfetta forma”.

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: