SBK Portimao 2014, Melandri: "Sapevo sarebbe stata una Superpole serrata"

Seconda fila per gli alfieri Aprilia Marco Melandri e Sylvain Guintoli dopo le qualifiche in Portogallo. Il francese: "Se riusciremo a migliorare potremo puntare ad un buon risultato..."


Il bilancio del team Aprilia Racing dopo le qualifiche per il round di Portimao si può considerare tutto sommato positivo, con entrambi i piloti che sono riusciti a portare a casa un piazzamento in seconda fila dopo una Superpole-2 combattutissima.

Marco Melandri ha conquistato il quarto posto in griglia con il crono di 1'43.038 dopo un venerdì di libere che lo aveva visto assoluto protagonista, mancando l'appuntamento con la prima fila dello schieramento per soli 114 millesimi. Il distacco dalla pole position di Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) è stato ragguardevole, superiore al mezzo secondo, ma il ravennate ha dimostrato in tutte le sessioni sin qui disputate di disporre di un ottimo passo, che presumibilmente gli consentirà di sfidare il Campione del Mondo per il gradino più alto del podio.

SBK PORTIMAO 2014 - GALLERY QUALIFICHE

Questo il commento di Marco Melandri sul Day-2 di Portimao:

“Sapevo che sarebbe stata una Superpole serrata, su questo circuito è difficile fare la differenza e molti piloti hanno dimostrato di poter essere veloci. Secondo me domani le gare vedranno un gruppo compatto nei primi dieci giri, poi emergerà chi ha lavorato meglio sul passo di gara. Da questo punto di vista partire in quarta posizione non è male, avrei preferito la prima fila ma so di aver lavorato bene sul passo. Su questa pista non è facilissimo sorpassare, il posto più sicuro è il rettilineo finale a patto di uscire bene dall’ultima curva. In ogni caso saremo della partita”.


SBK PORTIMAO 2014 - GALLERY QUALIFICHE

Scivolato ad inizio FP4 e costretto a saltare per questo tutta la sessione, Sylvain Guintoli nelle qualifiche ha fatto segnare comunque un buon 1'43.076 che gli ha permesso di 'limitare i danni', portando a casa una preziosa seconda fila. come Melandri, anche il francese ha dimostrato di avere un buon passo con la sua RSV4 e per questo si aspetta migliori fortune nelle due gare di domani:

“Purtroppo, come accaduto in altri weekend, il forte vento mi ha dato fastidio. Non è un problema che mi penalizza in gara, lì la priorità è il ritmo, ma nella guida al limite con gomma da qualifica non riesco ad essere preciso e a seguire la mia traiettoria ideale. Ultimamente sono stato veloce nelle prove e poi ho faticato in gara, speriamo che qui si inverta la tendenza! Ora dobbiamo analizzare bene i dati e provare qualcosa nel warmup di domani mattina, se riusciremo a migliorare potremo puntare ad un buon risultato”.

SBK PORTIMAO 2014 - GALLERY QUALIFICHE

  • shares
  • Mail