SBK Misano 2014, Sykes affila le armi: "Possiamo essere competitivi ovunque"

Il Campione del Mondo della Superbike ed il compagno Loris Baz tornano in pista nel weekend sul circuito Marco Simoncelli: leggi le loro dichiarazioni.

01 sykes

Dopo la mezza battuta d'arresto nel precedente round di Sepang, gli alfieri del Kawasaki Racing Team sono pronti a rimettersi 'in carreggiata' questo weekend a Misano Adriatico, settimo appuntamento del Mondiale Superbike 2014. Gli strascichi polemici della Malesia, soprattutto dovuti al crash di Gara-1, hanno creato un po' di 'maretta' tra il Campione del Mondo Tom Sykes ed il suo compagno di squadra Loris Baz (reo, quest'ultimo, di aver abbattuto il proprio compagno di box alla prima curva), ma i due dovranno per forza di cose ritrovare l'affiatamento per il cruciale appuntamento romagnolo.

A Sepang, Tom Sykes ha raccolto solo i 16 punti del terzo posto in Gara-2, vedendo così riavvicinarsi pericolosamente in classifica sia il francese Sylvain Guintoli (Aprilia Racing) che il connazionale Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike), i suoi due più acerrimi rivali del momento, staccati rispettivamente di 13 e 22 lunghezze. L'inglese non è un grande fan del tracciato di Misano, ma è convinto che la bontà del suo pacchetto tecnico ed il suo talento possono essere sufficienti per puntare in alto anche sulla riviera romagnola:

"Misano, in generale, è un circuito con poche curve e piuttosto piccolo rispetto a certi altri tracciati. Kawasaki ed io abbiamo lavorato duramente per sviluppare una Ninja ZX-10R che possa essere competitiva su diversi circuiti, ed abbiamo già dato dimostrazione di questo. La combinazione tra me, la moto e la squadra mi rende fiducioso sul fatto che possiamo essere competitivi ovunque. La mia mano sta lentamente migliorando ma saremo di nuovo in pista già questo fine settimana, quindi staremo a vedere come andranno le cose per le gare di Domenica. Giovedì farò una bella chiacchierata a Misano con il mio capo meccanico Marcel per vedere come possiamo arrivare alla gara di domenica nello scenario migliore possibile. Misano non ha uno dei layout più piacevoli per un pilota perché è molto piccola, e non c'è tanto spazio per lasciar sfogare che la Ninja ZX-10R. Però è lo stesso per tutti, e secondo me ho già guidato bene lì in passato: cercherò di farlo ancora una volta questo weekend."

SBK SEPANG 2014 - GALLERY QUALIFICHE

Anche Loris Baz ha perso molto terreno in classifica piloti dopo il round in Malesia. Il talentuoso pilota francese, che era secondo in campionato insieme a Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) prima della trasferta di Sepang, si ritrova ora al quarto posto a -31 da Tom Sykes e a -9 dal terzo posto dello stesso Rea. Baz ha già ammesso le sue colpe per l'incidente di Gara-1 in Malesia (derubricandolo però in un'intervista come semplce 'incidente di gara')

"Mi piace la pista di Misano, anche se non è la mia preferita su cui guidare, e questo perché mi sono sempre sentito molto forte da quelle parti. Sono sicuro di poter fare ancora bene lì perché nel 2012, la prima volta che ci sono andato con la Superbike, mi sono trovato molto bene sulla Ninja ZX-10R. Credo di essere arrivato ottavo in Gara-2 non molto tempo dopo essere salito sulla moto ufficiale per la prima volta. Comunque non vedo l'ora di andare a Misano dopo il deludente fine settimana in Malesia. Speriamo di poter continuare la stagione nello stesso modo in cui abbiamo affrontato i rounds precedenti, quindi dobbiamo lavorare bene, tornare sul podio e magari cogliere la prima vittoria dell'anno. Misano è totalmente diversa da Sepang, ma sono sicuro che possiamo fare bene anche lì perché siamo stati veloci da Aragon fino a Donington, su piste molto diverse tra loro".

SBK SEPANG 2014 - GALLERY QUALIFICHE

  • shares
  • Mail