Gresini pronto alla riscossa nel 2014: "Primeggiare in tutte le categorie"

La presentazione in grande stile del team italiano a San Marino, con i programmi del 'boss' Fausto Gresini e foto esclusive.

a:2:{s:5:"pages";a:5:{i:1;s:0:"";i:2;s:57:"Fausto Gresini: "Vogliamo Bautista in lotta per il podio"";i:3;s:34:"La Honda RC213V di Alvaro Bautista";i:4;s:34:"La Honda RCV1000R di Scott Redding";i:5;s:42:"La KTM RC 250 GP di Antonelli e Bastianini";}s:7:"content";a:5:{i:1;s:3726:"

Team GO&FUN Honda Gresini - Presentazione 2014

Con la presentazione ufficiale di un paio fa a San Marino, è partita ufficialmente l'avventura del team GO&FUN Gresini nel Motomondiale 2014. La ormai storica scuderia guidata dall'inossidabile Fausto Gresini giunge quest'anno al 18° anno di attività nel Motomondiale, una ricorrenza particolarmente significativa per il boss imolese, che vede così la sua 'creatura' raggiungere la maggiore età a coronamento di una storia che ha visto fior di campioni gareggiare sotto le sue insegne, da Gibernau a Melandri, da Capirossi a Barros, da Elias ad Aoyama, fino ai mai dimenticati Marco Simoncelli e Daijiro Kato.

L'incantevole cornice della più antica Repubblica del mondo non è stata naturalmente una scelta casuale per il tradizionale vernissage di inizio anno, ma un omaggio al main sponsor GO&FUN, marchio della Erba Viva di Bruno Bollini, uno degli indiscutibili 'fiori all'occhiello' dell'imprenditoria sammarinese. L'estrema vicinanza con il Quartier Generale di San Clemente, vicino a Rimini, ha sottolineato inoltre il grande rapporto del team con suo il territorio, sul quale per un giorno si sono concentrati i riflettori del mondo del motociclismo sportivo.

La presentazione vera e propria dei programmi sportivi 2014 di Gresini Racing ha avuto luogo presso il Teatro Titano di Piazza Sant'Agata, dove insieme a Fausto e al patron di Erba Viva erano presenti anche i piloti che quest'anno parteciperanno al Motomondiale: per il Team GO&FUN Honda Gresini, che parteciperà al classe MotoGP, erano presenti il confermato Alvaro Bautista (in gara con la RC213V 'Factory') ed il nuovo arrivato Scott Redding (in pista con la RCV1000R 'Open'), mentre per il Junior Team Go&Fun Moto3 c'erano Niccolò Antonelli ed Enea Bastianini, che quest'anno scenderanno in pista con la quotata KTM al posto della FTR-Honda. La scuderia romagnola sarà impegnata anche in Moto2 con Lorenzo Baldassarri e lo spagnolo Xavier Simeon, ma essendo questi in gara con un main sponsor diverso non ha partecipato alla presentazione Sammarinese.

Dopo la presentazione al Teatro Titano, il team è poi stato ricevuto in udienza con tutti gli onori nella Sala del Consiglio del Palazzo della Repubblica, dove gli Eccellentissimi Capitani Reggenti della Repubblica di San Marino, Gian Carlo Capicchioni e Anna Maria Muccioli, hanno fatto gli auguri al team in vista della prossima stagione. In serata poi c'è stata la festa in discoteca nella vicina Riccione, dove piloti e staff della squadra hanno festeggiato il 18° anno di attività e l'inizio della nuova avventura nel Motomondiale 2014 con tanto di torta, spettacoli dal vivo, DJ set e relative danze, con i piloti che hanno potuto finalmente 'sciogliersi' dopo una giornata densa di impegni formali. Nell'attesa che domani si aprano davvero le danze con il test ufficiale IRTA di Sepang, leggi le dichiarazioni 'programmatiche' per il 2014 di Fausto Gresini nella pagine seguente, seguite dalle foto ufficiali ed alcune esclusive delle moto con relative schede tecniche.

";i:2;s:8136:"

Fausto Gresini: "Vogliamo Bautista in lotta per il podio"

Team GO&FUN Honda Gresini - Presentazione 2014

Con il popolare Franco Bobbiese a fare da presentatore, la parte del leone sul palco l'ha fatta naturalmente Franco Gresini, che nella sua introduzione è andato a toccare tutti i temi principali della stagione agonistica che sta per iniziare:

“Il 2014 è un anno molto importante per la Gresini Racing: innanzitutto, va sottolineato che saremo impegnati per il diciottesimo anno nel Motomondiale. Un traguardo importante, grazie al quale possiamo affermare con orgoglio che la nostra struttura è diventata… maggiorenne! Dal 1997 siamo una presenza fissa del Motomondiale e siamo anche uno dei pochi team indipendenti che possono vantare di aver partecipato ogni anno alla MotoGP sin dall’inizio della nuova era a quattro tempi, nel 2002. Tutto ciò, sommato ai 2 titoli mondiali, alle 40 vittorie, ai 109 podi, alle 29 pole position, e agli oltre 5000 punti iridati conquistati in questi anni, ci rende una realtà tra le più importanti nel motociclismo a livello mondiale."

"Ovviamente non intendiamo fermarci qui: nonostante tanti anni passati sulle piste di tutto il mondo, ogni volta che inizia una nuova stagione, una nuova avventura, l’emozione e la ‘fame’ di risultati è sempre quella della prima volta. È con questo entusiasmo che ci prepariamo ad un anno ricco di novità, animati da un grande ottimismo e consapevoli di poter contare su dei partner fantastici. Tra questi c’è innanzitutto GO&FUN, che continuerà a infondere in tutto il team l’incredibile energia e dinamismo che abbiamo già apprezzato nel corso del 2013: oltre al progetto MotoGP, GO&FUN sarà al nostro fianco anche nello stimolante “Progetto Giovani” in Moto3 e ci sosterranno, per la prima volta, anche in Moto2, a testimonianza del loro totale coinvolgimento. Il rapporto con tutta l’azienda e con il suo Presidente, Bruno Bollini, è andato consolidandosi durante la nostra prima stagione insieme, e ciò ci fa guardare alle sfide ormai alle porte con il massimo della fiducia”.

Sul palco del Teatro Titano erano presenti anche la Honda RC213V di Bautista e la KTM Moto3 di Niccolò Antonelli, ma non l'attesa RCV1000R di Scott Redding, vera novità di questa stagione per il box Gresini insieme al suo conduttore, il britannico Scott Redding, reduce da un'annata positiva in Moto2 nella quale però gli è sfuggito un titolo mondiale che a poche gare dal termine sembrava avere ormai in tasca. Gresini ha voluto comunque sottolineare l'importanza del 'cordone ombelicale' che ormai lega da anni la sua creatura al colosso Honda:

“La Honda, sin dagli inizi una presenza fissa in ogni nostro impegno in pista, continuerà a ricoprire un ruolo strategico nel nostro nuovo progetto MotoGP: non a caso, nel 2014 saremo l’unica squadra targata Honda a mettere in pista entrambe le versioni della moto sviluppata da HRC - Factory e Open -, a dimostrazione del forte legame che ci unisce alla Casa dell’Ala. Oltre alla RC213V in configurazione Factory per Alvaro Bautista, nel box avremo infatti anche la nuovissima RCV1000R, la cosiddetta “Production Racer” in configurazione Open, con la quale faremo debuttare Scott Redding: una moto che ha già dimostrato di essere estremamente competitiva sin dai primi test e sulla quale puntiamo molto”.

La nuova coppia del Team Gresini in MotoGP è sicuramente bene assortita, con l'esperto e affidabile 29enne spagnolo Alvaro Bautista, al suo terzo anno nel team, ed il rampante Scott Redding, fresco 21enne inglese che nella sua ancor giovane carriera ha comunque già fatto vedere di saper lottare per le posizioni di vertice. Anche per il boss della squadra, questo mix potrebbe risultare la carta vincente del team nel 2014:

“Un altro aspetto che mi rende estremamente orgoglioso, oltre che ottimista in vista della prima gara, è la nostra formazione piloti per la MotoGP: la coppia formata da Bautista e Redding è senza dubbio una delle migliori che può offrire oggi il panorama mondiale. Un mix di talento, esperienza, grinta e velocità che poche altre coppie di piloti possono vantare. Da un lato, Alvaro è entrato di diritto tra i ‘top rider’, avendo già dimostrato ampiamente di potersi inserire, ad ogni Gran Premio, nella top five; un risultato incredibile se si pensa al livello di competitività raggiunto dalla MotoGP odierna. Quest’anno ci aspettiamo da lui un ulteriore miglioramento, nella speranza di frequentare assiduamente il podio."

"Dall’altro lato, nutriamo grandi aspettative sull’esordio di Redding. Scott è giovanissimo ma già molto esperto: basti pensare che proprio in occasione della sua prima gara in MotoGP festeggerà esattamente il suo centesimo Gran Premio nel Motomondiale! In Moto2 ha già dimostrato di essere molto veloce, ma di lui mi piace soprattutto l’atteggiamento combattivo: non molla mai, ed è per questo che è già entrato nel cuore di tanti tifosi, non solo inglesi. Sono sicuro che potrà fare molto bene: il nostro obiettivo è primeggiare assieme a lui nella neonata classe Open”.

L'impegno nel Mondiale Moto3 ribadisce inoltre il particolare 'occhio di riguardo' che il team ha sempre mantenuto in merito alla crescita dei giovani talenti italiani. Gresini ha sottolineato l'importanza del 'Progetto Giovani' nella filosofia del team sul lungo termine:

“Come accade già da un paio d’anni, il nostro impegno nei Gran Premi coprirà anche nel 2014 tutte e tre le categorie: MotoGP, Moto2 e Moto3. Riguardo alla cilindrata più piccola, il nostro “Progetto Giovani” dimostra sempre di più di non essere un’iniziativa soltanto sulla carta, bensì un vero e proprio sostegno concreto ai giovani talenti del nostro Paese; la nuova denominazione della squadra, ‘Junior Team GO&FUN Moto3’, intende sottolineare proprio questo aspetto. Accanto al confermato Niccolò Antonelli, che affronterà la sua terza stagione assieme a noi, daremo infatti la possibilità di esordire nel Campionato del Mondo al promettente sedicenne Enea Bastianini. Crediamo fermamente che Niccolò abbia tutte le carte in regola per inserirsi nella lotta per il titolo, mentre Enea inizierà ad accumulare esperienza in ottica futura: una coppia tutta italiana grazie alla quale cercheremo di contrastare il recente predominio spagnolo, riportando finalmente il tricolore nelle posizioni di vertice in Moto3”.

Da buon Team Manager, Gresini è focalizzato sugli obiettivi del presente ma non perde di vista il futuro, sottolineando l'importanza degli investimenti nella squadra nell’ottica di un continuo miglioramento e di una costante crescita della struttura:

“Quest’anno ci apprestiamo a portare tante novità in pista, pronti a giocare ancora una volta un ruolo da assoluti protagonisti in tutti e tre i campionati nei quali saremo impegnati. Per rimanere vincenti su più fronti continueremo ad investire in questo nostro meraviglioso sport, puntando soprattutto sulle risorse umane: dietro ad ogni successo, del resto, c’è sempre un grande lavoro di squadra. La Gresini Racing può contare su un team di collaboratori altamente professionale e soprattutto animato da una grande passione, e di ciò vado estremamente orgoglioso. Ovviamente, tutto ciò non sarebbe possibile senza il supporto di GO&FUN e di tutte le altre aziende che credono fermamente nei nostri progetti. In attesa di accendere i motori per un 2014 che si preannuncia molto intenso, sperando di vivere grandi emozioni e raggiungere traguardi importanti, il mio ringraziamento va perciò a tutti loro”.

";i:3;s:2921:"

La Honda RC213V di Alvaro Bautista

Team GO&FUN Honda Gresini - Presentazione 2014

Arrivato ormai alla soglia dei 30 anni (che compirà il prossimo Novembre), per Alvaro Bautista il 2014 sarà il terzo anno alla corte del team Gresini Racing, il 5° in MotoGP considerando i primi due anni nel team ufficiale Suzuki. Dopo i terzi posti del 2012 (Misano e Motegi), il 2013 lo ha visto battagliare spesso per le prime posizioni ma senza mai centrare l'obiettivo del podio (3 quarti e 6 quinti posti per lui in stagione). Il necessario periodo di affiatamento con i nuovi materiali - Bautista è l'unico tra gli 'Hondisti' ad utilizzare freni Nissin e sospensioni Showa - ha sicuramente rallentato l'impeto agonistico dello spagnolo nella prima parte della stagione, ma nella seconda metà dell'anno i progressi del pacchetto tecnico a sua disposizione sono stati evidenti, tanto che il buon Alvaro si è spesso trovato a lottare con la Yamaha M1 ufficiale di un certo Valentino Rossi per accaparrarsi le briciole lasciate dagli imprendibili 'Big 3' spagnoli (Marquez, Lorenzo e Pedrosa).

Quest'anno però l'inizio di stagione si presenta molto meno problematico per Bautista e per la sua RC213V, che partiranno forti dell'esperienza maturata nella scorsa stagione per proseguire ulteriormente nello sviluppo della moto, ma con molte incognite in meno.

Honda RC213V #19 Gresini - Specifiche Tecniche

MotoGP 2014 - Team Go&Fun Honda Gresini - Foto Ufficiali

Telaio doppia trave in alluminio
Forcellone in alluminio
Lunghezza massima: 2052 mm
Larghezza massima: 645 mm
Altezza massima: 1110 mm
Interasse: 1435 mm
Altezza da terra: 115 mm
Peso a secco: 160 Kg (come da regolamento FIM)
Capacità serbatoio: 20 lt (come da regolamento FIM)
Tutti gli accessori: BARRACUDA
Manubri: DOMINO

MOTORE
V4, 4 tempi, DOHC 4 valvole pneumatiche, raffreddamento a liquido
Olio CASTROL
Cilindrata: 1000 cc
Potenza massima: oltre 230 CV (> 170 kW)
Velocità massima: oltre 350 km/h
Cambio: a 6 velocità tipo “seamless”

CERCHI
Anteriore OZ in magnesio: 16.5”/4.00”
Posteriore OZ in magnesio: 16.5”/6.25”

GOMME
Bridgestone

FRENI
Anteriori NISSIN in carbonio, diametro 320 mm; pinze NISSIN a quattro pistoncini
Posteriore NISSIN in acciaio, diametro 220 mm; pinza NISSIN a doppio pistoncino

CATENA
Catena RK
Corona PBR in titanio

SOSPENSIONI
Anteriore SHOWA: forcella telescopica in magnesio completamente regolabile
Posteriore SHOWA: Pro-link

SCARICHI
S.C. Project

";i:4;s:2866:"

La Honda RCV1000R di Scott Redding

MotoGP 2014 - Team Go&Fun Honda Gresini - Foto Ufficiali

Forse l'unica assenza di rilievo alla presentazione sammarinese del team Gresini è stata proprio lei, la Honda RCV1000R, la cosiddetta 'Producrion Racer' del colosso giapponese che nel 2014 debutterà nella neonata sub-classe Open. E' naturalmente tanta la curiosità attorno a questa moto, con Scott Redding che si è già dichiarato piuttosto soddisfatto del mezzo dopo il test shakedown di Valencia dello scorso Novembre, ma per verificare la reale consistenza di questo pacchetto bisognerà attendere la prima tre giorni di test di Sepang, che scatterà domani.

Redding, ormai quasi completamente ropresosi dall'infortunio al polso che lo scorso anno gli costò il Mondiale Moto2, ha detto più volte durante l'inverno che il suo obiettivo è quello di essere il migliore tra i piloti con la sua stessa moto (il che inclede la nuova coppia di Aspar Nicky Hayden-Hiroshi Aoyama e il ceco Karel Abraham del team Cardio AB Motorsport), ma per ora possiamo solamente accontentarci delle prime immagini ufficiali e della scheda tecnica rilasciata da Gresini, che conferma anche per la Honda 'Open' la partenership con Showa e Nissin.

Honda RCV1000R #45 Gresini - Specifiche Tecniche

MotoGP 2014 - Team Go&Fun Honda Gresini - Foto Ufficiali

SPECIFICHE TECNICHE
Telaio doppia trave in alluminio
Forcellone in alluminio
Lunghezza massima: 2052 mm
Larghezza massima: 645 mm
Altezza massima: 1110 mm
Interasse: 1435 mm
Altezza da terra: 115 mm
Peso a secco: 160 Kg (come da regolamento FIM)
Capacità serbatoio: 23 lt
Tutti gli accessori: BARRACUDA
Manubri: DOMINO

MOTORE
V4, 4 tempi, DOHC 4 valvole azionamento a molla, raffreddamento a liquido
Olio CASTROL
Cilindrata: 1000 cc
Potenza massima: oltre 230 CV (> 170 kW)
Velocità massima: oltre 350 km/h
Cambio: a 6 velocità tipo sequenziale

CERCHI
Anteriore OZ in magnesio: 16.5”/4.00”
Posteriore OZ in magnesio: 16.5”/6.25”

GOMME
Bridgestone

FRENI
Anteriori NISSIN in carbonio, diametro 320; pinze NISSIN a quattro pistoncini
Posteriore NISSIN in acciaio, diametro 220; pinza NISSIN a doppio pistoncino

CATENA
Catena RK
Corona PBR in titanio

SOSPENSIONI
Anteriore SHOWA: forcella telescopica in magnesio completamente regolabile
Posteriore SHOWA: Pro-link

SCARICHI
S.C. Project

";i:5;s:3024:"

La KTM RC 250 GP di Antonelli e Bastianini

Team GO&FUN Honda Gresini - Presentazione 2014

Il 2014 vedrà un altro importante arrivo nel box di Gresini Racing: quello della KTM RC 250 GP. L'avvento della moto austriaca nel team non è però in alcun modo uno 'sgarbo' al partner storico Honda, come confermato dallo stesso Fausto Gresini:

"Io sono e rimango un uomo Honda, ma nell'ottica del progetto giovani ci è sembrato giusto rivolgerci a KTM in quanto lo scorso anno ha dimostrato di avere il pacchetto tecnico più competitivo. quando era arrivato il momento di decidere come affrontare la Moto3 nel 2014, Honda non aveva ancora dei programmi definiti per quanto riguarda la propria moto, e così abbiamo avuto il via libera per assicurarci le KTM. Ad ogni modo, questo non va ad inficiare in alcun modo il nostro rapporto 'storico' con Honda'."

"Con le KTM però mi aspetto di arrivare con frequenza in zona podio, e anche di vincere qualche gara."

La pressione quindi passa sulle giovani spalle dei due alfieri del team nella categoria: Niccolò Antonelli, al suo secondo anno in Moto3 con il team romagnolo, e al debuttante Enea Bastianini, che ha compiuto i 16 anni richiesti per partecipare al Motomondiale giusto alla fine dello scorso anno. La KTM l'anno scorso ha fatto piazza pulita della concorrenza conquistando quasi tutti gli onori a disposizione nella classe minore del Motomondiale, e c'è da sperare che i due nostri giovani portacolori sappiano sfruttarne appieno le capacità per contrastare il dominio spagnolo nella categoria visto nel 2013.

KTM RC 250 GP Gresini - Specifiche Tecniche

Moto3 2014 - Junior Team Go&Fun gresini moto3

Telaio tubolare in acciaio
Forcellone in alluminio
Lunghezza massima: 1820 +/- 40 mm
Larghezza massima: 1120 +/- 30 mm
Altezza massima: 610 mm
Interasse: 1210 mm
Peso: circa 83 Kg (148 Kg con pilota, come da regolamento FIM)
Tutti gli accessori: BARRACUDA
Manubri: DOMINO

MOTORE
Monocilindrico, 4 tempi, raffreddamento a liquido
Cilindrata: 249,5 cc
Potenza massima: > 50 CV (> 37 kW)
Velocità massima: 245 km/h
Cambio: 6 marce

RUOTE
Anteriore OZ 2.5 x 17’’
Posteriore OZ 3.5 x 17’’

GOMME
Dunlop
Anteriore 95/75-R17
Posteriore 115/75-R17

FRENI
Anteriori Brembo a doppio disco in acciaio, diametro 230; pinze a doppio pistoncino
Posteriori Brembo a disco in acciaio, diametro 190; pinza a doppio pistoncino

CATENA
Catena RK
Corona PBR in alluminio

SOSPENSIONI
Anteriore: WP forcella telescopica
Posteriore: WP shock

SCARICHI
Akrapovic

";}}

  • shares
  • Mail