Terra Motors Kiwami: un'elettrica da 160 km/h per l'India [video]

La casa giapponese presenta un'interessante naked elettrica per il mercato indiano dalle specifiche decisamente interessanti, ma che assomiglia un pò troppo ad un altro modello...

Terra Motors Kiwami

Il costruttore giapponese di veicoli elettrici Terra Motors ha presentato una nuova moto sportiva chiamata Kiwami (che in giapponese significa "estremo" o "finale") destinata al sempre remunerativo mercato indiano. Il modello sarà lanciato ufficialmente in occasione dell'Auto Expo 2014 di New Delhi (5-11 Febbraio) - che quest'anno festeggerà la 12° edizione - diventando così la prima 'sportiva elettrica' disponibile nel popoloso paese asiatico.

Nell'annunciare il suo nuovo prodotto, Terra Motors ha dichiarato che la Kiwami è in grado di offre delle prestazioni in accelerazione 'equivalenti a quelle di una sportiva a benzina da 1000 cc' grazie al suo motore elettrico da 10 kW (13 CV) (il che ci pare francamente incongruente, ma per ora lasciamo alla casa nipponica il beneficio del dubbio). Terra Motors ha anche confermato una velocità massima di 160 km/h e un'autonomia complessiva di circa 200 km, con un tempo di ricarica complessivo di 6 ore. Non sono però state rivelate molte informazioni riguardo al pacchetto batteria della moto.

Terra Motors starebbe investendo molto sulla propria espansione nel mercato indiano, ma secondo le prime indiscrezioni il prezzo finale della Kiwami sarebbe intorno a 1.8 milioni di Rupie (poco meno di 21.000 € agli attuali tassi di cambio), un prezzo che ci sembra decisamente poco accessibile. La moto sarebbe inoltre dotata di un particolare pacchetto-sospensioni studiato per adattarsi alle 'difficili condizioni stradali' dell'India.

Tutto ok quindi? Beh, non proprio, in quanto ad osservare bene la Kiwami non possiamo non notare una certa somiglianza con un modello simile a noi già noto: la Zero S di Zero Motorcycles. Nel video e nelle immagini raccolte da IndianAutosBlog.com si può infatti notare come, pannelli e luci LED a parte, la moto presenti fortissime somiglianze con il modello americano: telaio, forcellone, motore e altri particolari sembrano essere gli stessi, e la cosa non è ovviamente sfuggita alla stessa Zero Motorcycles...

Secondo quanto riportato da AutoBlogGreen, la casa americana avrebbe infatti intrapreso azioni legali contro Terra Motors per il 'plagio', svelando anche un piccolo retroscena: qualche tempo fa Zero Motorcycles avrebbe spedito all'azienda giapponese alcuni propulsori e un modello Zero S completo per 'tastare il terreno' in vista di un possibile accordo di partnership, in particolare per lo sviluppo 'congiunto' di alcune soluzioni, ed ovviamente la loro sorpresa è stata grande nel vedere affiorare la Kiwami senza aver firmato alcun accordo di licenza, una mossa che è stata comprensibilmente interpretata dall'azienda californiana come un vero e proprio 'colpo basso'.

Terra Motors è stata fondata nel 2010, e la Kiwami rappresenta la sua seconda offerta dopo lo scooter elettrico A4000i, che dichiara una velocità massima di 65 km/h, un'autonomia attorno ai 65 km e offre la possibilità di 'incastonare' l'iPhone sul manubrio per utilizzarlo come 'display touch-screen'. La casa giapponese è inoltre al lavoro sullo sviluppo di un veicolo a tre ruote di ispirazione 'commerciale' - provvisoriamente chiamato eTrike - che potrebbe diventare il risciò del futuro.

  • shares
  • Mail