SBK: Althea Racing svela la 1199 Panigale EVO di Niccolò Canepa

Presentata oggi nel quartier generale del team la Ducati 1199 Panigale con cui il 25enne pilota ligure parteciperà al Mondiale SBK 2014.

SBK 2014 - Ducati 1199 Panigale EVO Althea Racing

E' iniziata oggi con la presentazione ufficiale del team nella sede di Civita Castellana (VT) la nuova avventura del team Althea Racing nel Mondiale SBK. Come precedentemente annunciato, dopo un solo anno di separazione, la scuderia guidata di Genesio Bevilacqua è tornata sotto l'ala protettrice di Ducati, e nel prossimo anno sarà in pista nel massimo campionato per derivate dalla serie con una 1199 Panigale in configurazione EVO affidata a Niccolà Canepa, 25enne pilota ligure che in carriera ha già maturato una grande esperienza con le moto di Borgo Panigale (l'anno scorso vice Campione della STK1000 con la 1199 Panigale del team Barni Racing).

Dopo un anno comunque piuttosto soddisfacente con Davide Giugliano (ora passato al nuovo team ufficiale Ducati Superbike, presentato ad inizio settimana) e l'Aprilia RSV4, Althea Racing ritorna quindi con Ducati per aderire alla nuova sub-categoria EVO, che quest'anno affiancherà in griglia le Superbike tradizionali per poi diventare l'unico format del campionato a partire dal 2015. Nella presentazione odierna è stata naturalmente svelata anche la livrea della moto, che utilizza uno schema grafico in cui il rosso e il bianco la fanno da padrone con qualche inserto in blu ed il caratteristico numero 59 del pilota genovese.

Prima del polemico divorzio di fine 2012, il precedente sodalizio tra il costruttore bolognese e la squadra viterbese è stato sicuramente foriero di grandi soddisfazioni per ambo le parti raggiungendo il suo apice con la storica 'doppietta' del 2011, quando Carlos Checa conquistò il titolo Mondiale Superbike e Davide Giugliano quello della Superstock 1000, entrambi ottenuti con la 1098R (una moto forse pensionata troppo in fretta per permettere l'avvento della bellissima e discussa 1199 Panigale).

Genesio Bevilacqua si è detto naturalmente entusiasta in vista della nuova avventura:

“Siamo contenti ed ansiosi di affrontare questa nuova avventura nel campionato mondiale Superbike e di competere nella Evo, la categoria del futuro. Sarà senza dubbio un esperienza interessante sia per il mio team che per la Ducati, che punta su di noi per sviluppare la 1199 Panigale R in questa nuova classe. Credo molto in Canepa, un pilota giovane, ma già esperto, che sino ad ora non ha probabilmente avuto la possibilità di esprimere tutte le sue capacità. Gli metteremo a disposizione tutta l’esperienza che la nostra squadra ha accumulato in questi anni, per permettergli di competere ai più alti livelli”.

Raggiante anche Niccolò Canepa, che tra poche settimane scenderà in pista con la sua nuova moto a Phillip Island per i test SBK del 17 e 18 Febbraio, con il primo round del Mondiale che si disputerà il 23 Febbraio sulla stessa pista:

“Sono molto felice di entrare a far parte di una famiglia vincente come quella del team Althea. Faccio parte di una grande squadra e so che avrò a disposizione il massimo, sia dal punto di vista umano che tecnico. Dovrò solo lavorare su me stesso per sfruttare tutto questo potenziale. Non abbiamo ancora potuto provare, ma lo faremo in Australia tra poche settimane. Conosco bene la Panigale per averla utilizzata lo scorso anno, sia in gara che nei test di sviluppo e questo mi aiuterà ad essere competitivo molto presto. Certo non sarà facile, ma il nostro obiettivo è quello di restare costantemente nelle prime posizioni”.

Ernesto Marinelli, Direttore del Progetto Ducati Superbike, ha aggiunto:

“Il team Althea è il nostro riferimento nella classe Evo. Per Ducati la Evo è una categoria molto importante, visto che rappresenta il futuro del mondiale delle derivate dalla serie e siamo quindi contenti di poter contare su di una squadra che conosciamo molto bene e con la quale abbiamo ottenuto risultati fantastici negli anni passati. Conosciamo molto bene anche Canepa ed il suo notevole potenziale e siamo quindi fiduciosi che il team Althea Racing possa disputare una stagione ai più alti livelli”.

  • shares
  • Mail