Daytona EV: una proposta elettrica marchiata Triumph


Daytona EV non sta per "evoluzione", ma per Electric Vehicle, ovvero una versione elettrica della famosa sportiva a tre cilindri, che con la sua parente a motore alternativo condivide solo il nome. Gli amici di Triumphchepassione pubblicano sul loro sito il rendering della futuribile supersportiva, ipotizzando così un impegno della casa inglese nel mondo della propulsione a corrente continua.

Lo studio del designer Robrady è stato sviluppato per la Vectrix, e la sua superbike elettrica che finora non è andata oltre lo stadio prototipale. Non ci viene difficile, quindi, vedere il progetto con un marchio molto più popolare e che abbia risorse e voglia di investire nella propusione a impatto zero.

Tre motori
(giusto per rimanere nella tradizione), ognuno con una potenza superiore a 50cv, sarebbero la scelta migliore, per avere una moto prestazionale e all'altezza delle concorrenti inquinanti e puzzolenti. per una potenza simile, però, dovranno arrivare nuove generazioni di batterie, che possano garantire un'autonomia quantomeno decente. Dei grandi nomi del mercato, quale vedete meglio come pioniere delle moto sportive stradali elettriche?

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: