WSBK: Fabrizio ed Haga nella Top 5 dopo le prime qualifiche a Phillip Island

Michel Fabrizio

Il primo round del Campionato Mondiale Superbike è iniziato all'alba di questa mattina (ora italiana) sul tracciato di Phillip Island. Bene i piloti del team Ducati Xerox che hanno confermato i risultati ottenuti nei test di qualche giorno fa. Michel Fabrizio ha registrato il secondo tempo dietro il compagno di marca Carlos Checa mentre Noriyuki Haga è quinto.

Nel primo pomeriggio i piloti Superbike sono scesi in pista per la prima sessione di prove libere con un clima decisamente più caldo rispetto ai test dello scorso weekend e sia Noriyuki Haga che Michel Fabrizio hanno continuato a lavorare sull’assetto delle loro Ducati 1198.

Durante la sessione di libere Michel è stato vittima di una caduta a metà sessione dovuta alla improvvisa perdita di grip sull’anteriore in ingresso curva. Il pilota romano è poi uscito con la seconda moto ed ha concluso la sessione in 11° posizione. Haga ha fatto il suo giro più veloce pochi minuti dopo l’inizio della sessione, per chiudere queste prove settimo. Nel seguito le dichiarazioni dei protagonisti.

Michel Fabrizio
Noriyuki Haga
Michel Fabrizio
Noriyuki Haga

Michel Fabrizio: "Abbiamo provato varie gomme stamattina e varie soluzioni di setting in accordo con il mio ingegnere. Sono scivolato ma fortunatamente senza conseguenze. Oggi pomeriggio abbiamo trovato la via giusta con la gomma che potrebbe essere quella da gara e i tempi sono stati incoraggianti. Durante il giro veloce ho perso un paio di decimi nell’ultimo curvone ma sono comunque molto contento; abbiamo lavorato molto bene e sono soddisfatto dei risultati. Abbiamo un buon passo gara ma dipenderà molto delle condizioni meteorologiche domenica.”

Noriyuki Haga: “Anche se abbiamo testato tutte le gomme disponibili, non abbiamo ancora capito bene quale avrà la miglior costanza di prestazione nel caso che faccia molto caldo domenica. Domani proveremo una soluzione diversa per il setting ma sono già abbastanza felice. I tempi sono stati costantemente veloci ma faceva molto caldo oggi, avrei potuto spingere un po’ di più, ma ho deciso di non rischiare, anche perché ho visto che parecchi piloti sono scivolati.”

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: