Laverty: "gli altri team in leggero vantaggio ad Aragon"

Superbike 2013 - Phillip Island - Pista

Il secondo round WSBK 2013 si avvicina e, in vista delle gare di domenica 14 aprile, anche Eugene Laverty e Sylvain Guintoli, alfieri del team Aprilia Racing sono diretti al Motorland di Aragon, a più di un mese dalla superba prestazione di Phillip Island, dove dominarono la scena regalando, alternandosi, una splendida doppietta alla casa di Noale.

Il Motorland si sempre dimostrato, per la sua conformazione, un circuito ideale per la RSV4, ma né l'irlandese né il francese possono riposare sugli allori della prima vittoria: oltre un mese è trascorso e nel frattempo molti dei top riders avversari hanno approfittato della pausa per effettuare test privati proprio sul tracciato di Aragon, dove, tra l'altro Sykes e la sua Kawasaki, hanno dimostrato di essere molto competitivi. Da non sottovalutare, inoltre, i progressi del team Pata Honda, ne la BMW di Melandri, che sostiene di aver risolto quasi del tutto i problemi fisici che lo affliggevano da lungo tempo.

Laverty, che l'anno scorso in Spagna ottenne ottimi risultati e consapevole che la gara di domenica non sarà una passeggiata:

"Aragòn è stata la svolta per noi lo scorso anno. Qui abbiamo combattuto per la vittoria, quindi ho buoni ricordi del tracciato. Dobbiamo però considerare che molti team hanno testato ad Aragòn durante la pausa, questo permetterà loro di partire con un leggero vantaggio nei nostri confronti. Nonostante questo la RSV4 sta funzionando così bene da rendermi comunque ottimista, credo proprio che potremo giocarcela e lottare per la vittoria."

Superbike 2013 - Phillip Island - Pista
Superbike 2013 - Phillip Island - Pista
Superbike 2013 - Phillip Island - Pista
Superbike 2013 - Phillip Island - Pista
Superbike 2013 - Phillip Island - Pista
Superbike 2013 - Phillip Island - Pista
Superbike 2013 - Phillip Island - Box e Paddock
Superbike 2013 - Phillip Island - Box e Paddock

Guintoli ha trascorso l'ultimo mese in Spagna proseguendo gli allenamenti, anche se è ansioso di tornare in sella alla sua Aprilia:

"Sono davvero felice di tornare in sella alla mia RSV4 dopo così tanto tempo dalla prima gara australiana. Questo lungo stop mi è sembrato quasi una seconda pausa invernale! Il tempo in Inghilterra non è stato dei migliori, quindi mi sono spostato in Spagna per continuare la mia preparazione fisica e farmi trovare pronto per la seconda tappa. Ora mi sento pronto per combattere e non vedo l'ora di tornare in azione"

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: