Ducati Scrambler "Baby Blue" by SR Corse

Con pochi ritocchi e una verniciatura sgargiante, due customizer brasiliani hanno dato alla luce una sfolgorante "Street Tracker" su base Ducati

La splendente rivisitazione della Ducati Scrambler protagonista di questo post, maliziosamente battezzata "Baby Blue", è nata dalla collaborazione tra "Seba" della SR Corse di Sao Paulo e Victor "Duc Desmo" di Motocultura, due vispi customizer brasiliani che hanno unito le forze per dare alla luce la loro visione, in puro stile "Street Tracker".

Originariamente, la "Baby Blue" era stata pensato per essere una show-bike, una moto solo da osservare per promuovere le attività di Motocultura, e la sua colorazione in azzurro-argento è certamente l'elemento più d'impatto dell'intero progetto, anche perché del tutto estranea ai soliti canoni Ducati. Da notare che, oltre alla carenatura, l'opera di verniciatura ha coinvolto anche telaio, forcellone, covers motore, cerchi, pinze e pure il logo Termignoni sul terminale di scarico.

Approfittando dell'occasione, sulla moto sono stati montati anche alcuni accessori estratti dal catalogo interno di SR Corse quali l'intero codino con sella in alcantara (che non necessita di alcun adattamento per il montaggio), l'ampio manubrio e gli splendidi specchietti bar-end da cafe-racer con indicatori di direzione integrati nei contrappesi.

Chiudono il cerchio il riposizionamento della strumentazione, qui montata centralmente, e del blocchetto dell'accensione, che spunta sul lato sinistro della moto. Se questa "Baby Blue" vi ha conquistato e volete saperne di più sulle altre "opere" del marchio paulista, puntate dritti al sito web ufficiale di SR Corse.

  • shares
  • Mail