Nuove BMW R 1250 GS e R 1250 GS Adventure

Numerosi aggiornamenti per l'ammiraglia bavarese, ora più accessoriata in entrambe le declinazioni per il 40° anniversario dell'iconica serie GS

Nell'anno che segna il 40° anniversario dei modelli GS, BMW Motorrad ha presentato le nuove R 1250 GS e R 1250 GS Adventure, impreziosite da nuove funzionalità e accessori per rendere ancora più moderna e accattivante la sua vendutissima gamma di moto "dual purpose".

Più che altro, si tratta però di un corposo restyling delle maxi-enduro tedesche, un lavoro di affinamento su un modello già ampiamente "al top" del suo segmento (clicca qui per la nostra prova) e lanciato nell'anno del 40° compleanno della fortunata serie GS, famiglia di prodotti che ha certamente contraddistinto l'identità del marchio sin dalla nascita (cliccate qui per maggiori dettagli sulla storia delle GS).

Al netto delle novità, infatti, l'ultra-affidabile bicilindrico boxer rimane comunque sostanzialmente invariato, mantenendo la cilindrata di 1.254 cc con omologazione Euro-5 e il valore di potenza massima pari a 100 kW (136 CV) a 7.750 giri/min, con picco di coppia di 143 Nm a 6.250 giri/min.

L'adozione della tecnologia BMW ShiftCam per la variazione della fasatura e dell'alzata delle valvole di aspirazione permette però al motore di disporre di maggior potenza lungo tutta la curva di erogazione, con benefici in termini di fluidità, silenziosità, consumi ed emissioni.

In termini di equipaggiamento di serie, i nuovi modelli presentano diverse novità che comprendono l'ultima edizione del BMW Integral ABS Pro, il Dynamic Traction Control (DTC), l'Hill Start Control, inediti fari adattivi full-LED e una nuova modalità di guida denominata "Eco", sviluppata per guidare nel modo più efficiente possibile, che va ad affiancare le già note "Road" e "Rain". Non mancano la presa di tensione da 12 V e quella USB-A con alimentazione da 5 V.

Tra le scelte opzionali rientrano invece l'Hill Start Control Pro (HSC Pro), che migliora notevolmente le prestazioni di partenza in tutte le condizioni rispetto al "normale" Hill Start Control e la modalità di guida "Pro", da utilizzare in condizioni di guida instabili e include in pratica altre 4 mappature - "Dynamic", "Dynamic Pro", "Enduro" ed "Enduro Pro" - per portare il totale a 7 riding modes.

Poche novità, invece, per quanto riguarda la ciclistica, con il telaio tubolare in acciaio diviso in due parti e il motore con funzione semi-portante, l'impianto frenante con due dischi da 305 mm davanti morsi da pinze radiali a 4 pistoncini e uno da 276 mm dietro (coordinato dall'avanzato BMW Integral ABS Pro di cui sopra), la sospensione telelever all'anteriore e paralever al posteriore con il sistema di sospensioni attive Electronic Dynamic ESA "Next Generation" che è disponibile come optional.

Le versioni base delle nuove BMW R 1250 GS e R 1250 GS Adventure si propongono con una verniciatura bianca "solid white" e grigia "ice-gray", ma per un sovrapprezzo sono disponibili anche le colorazioni "Triple Black style" e "Rallye style", che offrono due approcci estetici particolarmente espressivi, e le varianti "40 Years GS" in nero e giallo, ispirate dall'antesignana e pluri-decorata R 100 GS. Prezzi e data di arrivo nelle concessionarie in via di valutazione.

  • shares
  • Mail