BMW Blechmann R 18

Il costruttore tedesco ha commissionato al customizer austriaco Bernhard Naumann, "in arte" Blechmann, una nuova rivisitazione della sua BMW R 18

Dopo aver scomodato l'americano Roland Sands per dare alla luce la sfolgorante R 18 Dragster, BMW Motorrad è andata a bussare alla porta di un altro customizer di fama internazionale, l'austriaco Bernhard "Blechmann" Naumann, per sfornare una nuova special su base BMW R 18, la sua muscolosa cruiser lanciata in primavera.

Una delle caratteristiche più peculiari di Blechmann è che non usa mai schizzi, scegliendo la direzione estetica delle sue creazioni durante lo svolgimento della lavorazione stessa, e questo modus operandi è stato utilizzato anche in questa occasione.

Per la Belchmann R 18, ha iniziato dall'elemento più cruciale, ovvero dalla carenatura frontale, sul quale ha poi "modellato" il resto del progetto. Oltre a sagomarne sapientemente le linee, grande cura è stata dedicata all'elaborato faro anteriore, un pezzo unico impreziosito dal filamento luminoso centrale.

Procedendo verso il posteriore, Blechmann ha plasmato e aggiunto un inedito serbatoio, più stretto e sportivo dell'originale e con dagli incavi per le ginocchia - che mettono ancora più in risalto il suo motore bicilindrico "Big Boxer" da 1.802 cc - e una nuova coda sulla struttura portante originale, con sella più spartana e un faro posteriore realizzato da Kellermann.

Per completare l'opera, il buon Herr Neumann ha optato per una discreta verniciatura in nero con le classiche strisce bianche di BMW Motorrad, arrivando così a totalizzare 450 ore di lavoro su questa moto unica e battezzata con il suo nome d'arte:

"Il mio lavoro inizia rimuovendo pezzi dalla moto originale fino a quando non rimane una 'tela bianca'. Man mano che il lavoro procede, anche il design si sviluppa. Io la chiamo 'prototipazione rapida in stile Blechmann'. Ma in questo mondo non si può fare nulla da soli, ed io sono più che felice di avere con me dei collaboratori affidabili".

  • shares
  • Mail