Yamaha R1 Petronas: prodotta in 46 esemplari, costerà 46.000 euro

Petronas ha compiuto 46 anni e, proprio per questa occasione, Yamaha ha voluto presentare questa speciale reinterpretazione della R1

Yamaha presenta una versione speciale della R1 con livrea Petronas, realizzata in collaborazione con il team della MotoGP, in cui gareggiano attualmente Franco Morbidelli e Fabio Quartararo e che il prossimo anno darà spazio a Valentino Rossi.

Petronas, brand malese, ha compiuto 46 anni e, proprio per questa occasione, la casa di Iwata ha voluto presentare questa speciale reinterpretazione della supersportiva di casa.


Non solo estetica


Non solo livrea dedicata, ma anche dettagli tecnici non indifferenti: dalla carena in fibra di carbonio alle appendici aerodinamiche che, probabilmente, vedremo in futuro anche sulla R1 di serie, considerato che tutti i competitors hanno già adottato le "ali".

Fra gli aggiornamenti tecnici, anche le sospensioni full Öhlins: davanti troviamo una forcella FGRT 2, dietro un ammortizzatore TTX, allo sterzo un ammortizzatore di derivazione racing. L'impianto frenante è Brembo con due pinze anteriori GP4-RX. Il cuore pulsante non può che essere il fidato quattro cilindri in linea con distribuzione crossplane al quale Yamaha ha abbinato una centralina da competizione, un gas rapido e uno scarico racing.

In dotazione anche i cerchi forgiati Marchesini a sette razze, le gomme slick by Michelin e il sistema di sgancio rapido della ruota posteriore.

Prezzi, disponibilità e gadget


In abbinamento alla Yamaha R1 Petronas, i fortunati clienti riceveranno un casco KYT abbinato, una polo e un pass VIP per un evento a scelta della MotoGP. Naturalmente, quando sarà nuovamente possibile assistere fisicamente ad una gara. La R1 Petronas sarà prodotta in soli 46 esemplari e costerà 46.000 euro. Se consideriamo, poi, che la realizzazione di questa Special sia legata ai 46 anni di Petronas, tutto sembra portare ad un nome in particolare: Valentino Rossi.

Non sappiamo se i numeri siano, effettivamente, legati al pesarese, ma dalla prossima stagione il "Dottore" gareggerà proprio con il team Petronas.

  • shares
  • Mail