Oli Bayliss debutterà in Superbike in sella alla Panigale V4 R: sarà l'erede di Troy?

Il piccolo Bayliss, di soli 16 anni, continua a seguire le orme del padre, con la differenza che Troy debuttò nei campionati nazionali a 26 anni compiuti. Ad attendere Oli ci sarà una Ducati Panigale V4 R

oli-bayliss-ducati-panigale-superbike

Oli Bayliss, figlio del grande Troy, debutterà come wild card nel Campionato Superbike australiano in sella ad una Ducati Panigale V4 R del team DesmoSport, di cui è co-proprietario il padre.

Così, il piccolo Bayliss, di soli 16 anni, continua a seguire le orme del padre, con la differenza che Troy debuttò nei campionati nazionali a 26 anni compiuti. Per il momento, Oli gareggia nel Campionato Supersport con una Yamaha R6, con il team Cube Racing. A fare compagnia a Oli, sulla seconda Panigale V4 R, ci sarà l'esperto Mike Jones, due volte campione nazionale.

Non poteva che essere entusiasta il padre che, però, tempo fa, aveva rilasciato delle dichiarazioni in cui si mostrava visibilmente preoccupato all'idea di dover vedere correre il figlio in pista:

"Quando siamo in pista insieme ci divertiamo moltissimo, quando è da solo in gara però mi sento come un papà normale. Mi innervosisco molto e mi resta difficile vederlo correre!"

Insomma, Troy Bayliss è umano, è giusto che si preoccupi per il figlio. Il tre volte Campione del Mondo in Superbike sa benissimo quali sono i rischi del mestiere.

Il giovane Oli debutterà in Superbike, in sella alla Panigale V4 R numero 68, sulla pista di Morgan Park, nello stato del Queensland, riaccostando il cognome Bayliss ad una rossa di Borgo Panigale. Fattore che non passerà di certo inosservato, visto che i tanti fan dell'australiano sperano ancora in un erede che riporti Ducati sul tetto del mondo.

Sarà Oli questo erede? Magari sì, dopo aver fatto la giusta esperienza nei campionati nazionali.

  • shares
  • Mail