Andalusia: vince Quartaro su Vinales e Rossi

Il francese sbaraglia la concorrenza nella seconda gara di Jerez; sfortuna nera per Bagnaia e Morbidelli, traditi dai motori nella lotta per il podio

Nuova vittoria per il francese Fabio Quartararo (Petronas SRT Yamaha) nel GP di Andalusia della MotoGP, secondo round stagionale disputatosi ancora una volta a Jerez de La Frontera a sette giorni dal GP di Spagna, evento in cui il giovane asso transalpino aveva conquistato la sua tanto agognata prima vittoria in carriera in Premier Class.

Dopo aver firmato la sua 7a pole consecutiva nelle qualifiche di ieri, Quartararo oggi si è reso protagonista di un'autentica prova di forza che lo ha visto condurre la corsa dall'inizio alla fine, staccando subito tutti gli avversari per involarsi verso la bandiera a scacchi senza correre praticamente alcun rischio. Sul podio spagnolo, "El Diablo" è stato affiancato dai due piloti factory di Monster Energy Yamaha, Maverick Vinales e Valentino Rossi, rispettivamente 2° e 3° dopo una gara ricca di eventi.

Grazie a un'ottima partenza dalla seconda fila, Rossi si metteva subito alla testa degli inseguitori di Quartararo tallonato da Vinales, dai due piloti di Ducati Pramac Jack Miller e Francesco Bagnaia e da Franco Morbidelli (Petronas SRT Yamaha) mentre il sorprendente portoghese Migeul Oliveira (Red Bull KTM Tech 3), miglior pilota KTM del sabato, usciva di scena già alla prima curva per un contatto con il futuro compagno di squadra Brad Binder (Red Bull KTM Factory Racing).

Con Quartararo inesorabilmente in fuga, Rossi ha difeso la seconda posizione per diverse tornate, ma all'11° giro ha dovuto lasciar strada a un incontenibile "Pecco" Bagnaia, con Miller caduto un paio di giri di prima nel tentativo di tenere il passo del dirimpettaio di box. Anche Morbidelli, intanto, era ormai in rapido avvicinamento al "Dottore", ma un problema tecnico alla sua M1 lo costringeva però ad accostare a bordo pista all'inizio del 17° giro.

La stessa sorte, purtroppo, sarebbe toccata di lì a poco al connazionale Bagnaia, ormai saldamente in 2a posizione a oltre 4" da Quartararo: nel corso del 18° giro, la sua Desmosedici ha iniziato a perdere vistosamente olio in pista, lasciando presagire la 'rottura' del motore che sarebbe occorsa il giro successivo privando il piemontese di quello che sarebbe stato il suo primo podio in MotoGP.

Rossi si ritrovava così di nuovo in seconda posizione, ma a 2 giri dal termine veniva infilato definitivamente da Vinales, riuscendo però a resistere al tentativo di rimonta in extremis del giapponese Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) e dello spagnolo Joan Mir (Ecstar Suzuki), alla fine rispettivamente 4° e 5° al traguardo. Per Rossi si è tratta del ritorno sul podio della classe regina a oltre un anno dal 2° posto nel GP delle Americhe 2019.

Weekend con poche luci e molte ombre per Andrea Dovizioso (Ducati Team), sul podio una settimana fa e alla fine ogg 6° e miglior "ducatista" di giornata, a oltre 12" dal vincitore e 5" davanti alla miglior KTM di Pol Espargarò (Red Bull KTM Factory Racing), mentre l'altro pilota ufficiale di Borgo Panigale, Danilo Petrucci si è ritirato verso metà gara per una caduta.

A causa dei ben 7 ritiri di oggi, tutti e 13 i piloti arrivati al traguardo hanno conquistato punti iridati, incluso il britannico Bradley Smith (Aprilia Gresini Racing), che ha "mosso la classifica" per la casa di Noale dopo il prematuro ritiro del team-mate Aleix Espargarò.

Sfruttando al massimo la forzata assenza per infortunio del Campione del Mondo Marc Marquez (Honda Repsol) - che pure aveva tentato di partecipare al GP di oggi - Quartararo guida ora il Mondiale MotoGP a punteggio pieno con 10 punti di vantaggio su Vinales, 2 volte 2° quest'anno, e 24 su Dovizioso. La MotoGP tornerà in pista tra 15 giorni a Brno, in Repubblica Ceca, con Marquez che prevedibilmente inizierà la sua rincorsa in classifica al fenomeno di Nizza.

MotoGP Andalucia 2020 | Risultati

1 Fabio QUARTARARO | FRA | Petronas Yamaha SRT 41'22.666
2 Maverick VIÑALES | SPA | Monster Energy Yamaha MotoGP +4.495
3 Valentino ROSSI | ITA | Monster Energy Yamaha MotoGP +5.546
4 Takaaki NAKAGAMI | JPN | LCR Honda IDEMITSU +6.113
5 Joan MIR | SPA | Team SUZUKI ECSTAR +7.693
6 Andrea DOVIZIOSO | ITA | Ducati Team +12.554
7 Pol ESPARGARO | SPA | Red Bull KTM Factory Racing +17.488
8 Alex MARQUEZ | SPA | Repsol Honda Team +19.357
9 Johann ZARCO | FRA | Hublot Reale Avintia +23.523
10 Alex RINS | SPA | Team SUZUKI ECSTAR +27.091
11 Tito RABAT | SPA | Hublot Reale Avintia +33.628
12 Bradley SMITH | GBR | Aprilia Racing Team Gresini +36.306
13 Cal CRUTCHLOW | GBR | LCR Honda CASTROL +1 Giro

Non classificati:
Francesco BAGNAIA | ITA | Pramac Racing +6 Giri
Franco MORBIDELLI | ITA | Petronas Yamaha SRT +9 Giri
Brad BINDER | RSA | Red Bull KTM Factory Racing +13 Giri
Danilo PETRUCCI | ITA | Ducati Team +14 Giri
Jack MILLER | AUS | Pramac Racing +15 Giri
Aleix ESPARGARO | SPA | Aprilia Racing Team Gresini +17 Giri
Iker LECUONA | SPA | Red Bull KTM Tech 3 +20 Giri
Miguel OLIVEIRA | POR | Red Bull KTM Tech 3

MotoGP 2020 | Classifica Mondiale Piloti

1 Fabio QUARTARARO | FRA | Yamaha | 50
2 Maverick VIÑALES | SPA | Yamaha | 40
3 Andrea DOVIZIOSO | ITA | Ducati | 26
4 Takaaki NAKAGAMI | JPN | Honda | 19
5 Pol ESPARGARO | SPA | KTM | 19
6 Valentino ROSSI | ITA | Yamaha | 16
7 Jack MILLER | AUS | Ducati | 13
8 Alex MARQUEZ | SPA | Honda | 12
9 Johann ZARCO | FRA | Ducati | 12
10 Franco MORBIDELLI | ITA | Yamaha | 11
11 Joan MIR | SPA | Suzuki | 11
12 Francesco BAGNAIA | ITA | Ducati | 9
13 Miguel OLIVEIRA | POR | KTM | 8
14 Danilo PETRUCCI | ITA | Ducati | 7
15 Tito RABAT | SPA | Ducati | 7
16 Alex RINS | SPA | Suzuki | 6
17 Bradley SMITH | GBR | Aprilia | 5
18 Brad BINDER | RSA | KTM | 3
19 Cal CRUTCHLOW | GBR | Honda | 3

MotoGP 2020 | Classifica Mondiale Costruttori

1 YAMAHA | 50
2 DUCATI | 26
3 HONDA | 19
4 KTM | 19
5 SUZUKI | 11
6 APRILIA | 5

  • shares
  • Mail