Uccio: "Atmosfera fantastica in Yamaha senza Lorenzo"

Lo storico "braccio destro" di Valentino Rossi dice la sua sull'addio del maiorchino al team ufficiale dei tre diapason in MotoGP.

MISANO ADRIATICO, ITALY - SEPTEMBER 10:  Valentino Rossi of Movistar Yamaha MotoGP team pose with his friend Uccio in his pit during the MotoGP of San Marino Qualifying at Misano World Circuit on September 10, 2016 in Misano Adriatico, Italy.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Per chi segue da anni il motociclismo sportivo e, in particolare, le vicende legate al pluri-iridato Valentino Rossi, la figura di Alessio 'Uccio' Salucci non ha bisogno di grosse introduzioni: amico d'infanzia del fuoriclasse pesarese, 'Uccio' è sempre stato al suo fianco nel box lungo tutta la sua carriera, diventando un volto sicuramente familiare per le orde di tifosi del 'Dottore' (rapporto che Rossi ha omaggiato con la livrea del suo casco a Misano).

In qualità di confidente e "assistente personale" - e quindi da osservatore privilegiato di tutto ciò che riguarda il campione italiano - "Uccio" ha potuto già constatare di persona il cambiamento interno al box Yamaha dopo l'addio di Jorge Lorenzo, passato in Ducati, e l'arrivo dell'astro nascente Maverick Vinales, 'prelevato' da Suzuki.

Che tra Rossi e Lorenzo non corresse buon sangue - specialmente dopo il polemico e concitato finale di stagione 2015 - era cosa risaputa, tanto che entrambi i piloti hanno più o meno velatamente ammesso la propria soddisfazione per la fine della loro convivenza forzata nel box Yamaha, ma sono in molti a ritenere che lo stesso genere di 'frizioni' potrebbero ripetersi con il 21enne Vinales una volta che questi rappresenterà un'insidia per il 9-volte iridato.

Tuttavia, l'inizio della coabitazione tra i due, già sperimentata negli ultimi test di Valencia e di Sepang, sarebbe iniziata nel migliore dei modi, come spiegato dallo stesso 'Uccio' in alcune recenti dichiarazioni raccolte dal britannico MCN.

Yamaha Team's Spanish rider Jorge Lorenzo (L) stands past Yamaha Team's Italian rider Valentino Rossi before posing during a gathering with the nine pilots that had won a Moto GP this season, at the Ricardo Tormo racetrack in Cheste, on November 10, 2016. / AFP / JOSE JORDAN        (Photo credit should read JOSE JORDAN/AFP/Getty Images)

Per il fidato consigliere di Valentino Rossi, l'addio di Jorge Lorenzo ha già portato a un miglioramento delle relazioni interne al team factory di Iwata:

"L'atmosfera nel team è fantastica ora che Lorenzo è andato via ed è arrivato Viñales. Lui è molto veloce e molto giovane, ma l'atmosfera è comunque eccezionale. La moto ha bisogno di migliorare un po', ma spero che abbia ancora un grande potenziale a disposizione."

"Vedremo come cambieranno le cose per Vale, perché Lorenzo era molto forte e aveva tanta esperienza mentre Maverick forse ha bisogno di un anno per comprendere bene le cose, o almeno spero. E' molto veloce sul giro singolo, ma staremo a vedere come si comporterà in gara. Però ha quindici anni meno di Vale: forse è una sfida troppo grande!"

Per quanto riguarda il futuro del 'Dottore', il cui attuale contratto con Yamaha in MotoGP scadrà al termine della stagione 2018, 'Uccio' ha ammesso di non sapere ancora con esattezza le intenzioni dell'amico:

"Abbiamo 37 anni, e di sicuro dovremmo smettere nei prossimi due anni... ma con Valentino non si sa mai! Dipenderà dal fatto se sarà veloce o meno, ma se continua come ha fatto in quest'ultima stagione perché dovrebbe smettere?"

"Se deve smettere lui, allora ci sono anche altri 22 piloti che gli sono arrivato dietro che dovrebbero smettere!"

test-motogp-valencia-day1-05.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2564 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO