FIM Superstock 1000, Mercado campione in Francia: "Un weekend pazzesco!"

Il pilota argentino, il team Bardi e Ducati festeggiano il trionfo della 1199 Panigale nell'Europeo STK1000 2014: foto e dichiarazioni dei protagonisti.

001 Leandro Mercado Campione 2014 (8)

Il weekend della FIM Cup Superstock 1000 a Magny Cours è stato caratterizzato da numerosi colpi di scena, ma quello nettamente più grosso è quello che si è verificato all'ultimo giro della corsa, che era anche l'ultima del calendario in questa stagione. Lorenzo Savadori (Kawasaki Pedercini) veleggiava tranquillo in prima posizione con vittoria e titolo praticamente in tasca, ma il talento romagnolo, con una inopinata caduta a pochi chilometri dal traguardo, ha in pratica gettato al vento sia l'uno che l'altro, raccolti rispettivamente da Matthieu Lussiana (Kawasaki Team Garnier by ASPI) e dall'argentino Leandro 'Tati' Mercado (Barni Racing Team). Il pilota argentino, partito molto indietro in griglia dopo una caduta nelle qualifiche del sabato, ha chiuso la gara al quarto posto portando così la Ducati 1199 Panigale R al trionfo.

Mercado aveva cominciato la stagione vincendo la prima gara ad Aragon e con due podi negli eventi successivi di Imola e Misano, ritornando poi alla vittoria nel precedente round di Jerez che gli avevano permesso di arrivare al 'Gran Finale' di Magny Cours con 5 punti di vantaggio su Savadori e tutti gli altri già matematicamente 'tagliati fuori' dalla lotta per il titolo. Dall'undicesima posizione in griglia, il sudamericano è stato autore di una rimonta straordinaria che, complice la caduta del rivale (alla fine sesto al traguardo) lo ha portato al titolo, con 117 punti contro i 109 di Savadori.

Guarda le foto di Leandro Mercado (Ducati Barni Racing) Campione STK 1000 2014

Un raggiante Leandro Mercado ho così commentato la vittoria di un titolo che sembrava ormai irrimediabilmente perso a pochi centinaia di metri dal termine della stagione:

“E’ stato un weekend pazzesco. Ho cominciato bene, e le sessioni di prova sono andate tutte lisce. Poi nelle qualifiche quando sono uscito con la gomma nuova, sono caduto. A quel punto, undicesimo in griglia, sapevo che sarebbe stato molto difficile farcela oggi. Avevo capito che l’unico modo per affrontare la gara era di spingere il più forte possibile. Ho cominciato a recuperare le posizioni perse ad inizio gara, prendendo tanti rischi – almeno un paio di volte ho rischiato di cadere. Poi ho visto che Savadori era caduto…. Ringrazio tutte le persone che mi hanno sostenuto – la Ducati, il team Barni Racing, tutti i miei amici, la famiglia e i miei tifosi in Argentina. E’ anche grazie a tutti loro se sono qui oggi. E’ veramente un sogno vincere il titolo Superstock 1000.”

Guarda le foto di Leandro Mercado (Ducati Barni Racing) Campione STK 1000 2014

Il trionfo di Mercado in STK1000 ha rappresentato il primo titolo 'internazionale' anche per il team Barni Racing, che aveva chiuso al secondo posto nelle ultime due edizioni (in entrambe le occasioni con Eddi La Marra battuto dalla BMW di Sylvain Barrier). La squadra italiana vanta già molti successi a livello nazionale nel CIV - conquistati sempre con moto Ducati - ed è quindi palpabile la soddisfazione del boss Marco Barnabò:

“Siamo sicuramente molto contenti, dopo aver finito tre volte secondi, finalmente abbiamo vinto il titolo Stock 1000. Oggi è stato molto difficile sul bagnato, la pista era molto scivolosa ed era facile cadere. Ma Tati ci ha creduto – se lui avesse mollato, non avremo vinto il campionato. Quindi ringraziamo Tati per la gara che ha fatto. E’ riuscito a portare la moto al traguardo senza cadere, ieri ha sbagliato ma oggi no. Ringrazio tutto il team, tutti i miei uomini, sia in pista che a casa. Ringrazio la Ducati sia per il supporto che abbiamo ricevuto ma anche per la grande collaborazione che c'e sempre stata tra noi. Un grazie speciale lo voglio dedicare alla mia famiglia che mi permette di poter fare questo lavoro.”

Guarda le foto di Leandro Mercado (Ducati Barni Racing) Campione STK 1000 2014

Quello conquistato ieri da Mercado è stato anche il quinto titolo conquistato da un pilota Ducati in Superstock 1000 dal 2007 (Canepa 2007, Roberts 2008, Simeon 2009, Giugliano 2011), suggellando così ulteriormente il feeling del costruttore bolognese con questo campionato. Ernesto Marinelli, Ducati Superbike Project Director, ha così espresso la soddisfazione della casa per il nuovo alloro, il primo conquistato dalla 1199 Panigale R:

“La vittoria della 1199 Panigale R nel campionato piloti nella Superstock 1000 è molto importante per Ducati e voglio ringraziare Tati per aver conquistato il titolo in questa giornata davvero difficile per le condizioni della pista, Marco Barnabò per il suo costante impegno e collaborazione e tutta la squadra del Team Barni Racing che ha lavorato molto duramente tutta la stagione e che si merita questo prestigioso risultato.”

FIM Superstock 1000 - Leandro Mercado Campione 2014

  • shares
  • +1
  • Mail