MotoGP, Suppo: "Pedrosa può restare in Honda anche dopo il 2014"

Il Team Principal di Honda Repsol invita a non dare per scontato il divorzio a fine stagione tra HRC e l'esperto pilota spagnolo: "Sono solo 3 i piloti del suo livello..."

Dani Pedrosa - Honda Repsol - MotoGP 2013

Alla luce dei risultati della stagione 2013, negli ultimi tempi hanno comprensibilmente trovato vigore le voci che vorrebbero Dani Pedrosa ed il team ufficiale Honda Repsol 'dirsi addio' alla fine della stagione 2014, quando il contratto del 28enne di Barcellona - insieme a quello di molti altri 'Big' della MotoGP - arriverà alla sua naturale scadenza.

L'ascesa irresistibile del fenomeno Marc Marquez, subito Campione del Mondo al primo anno con Honda Repsol, ha sicuramente offuscato la stella di Pedrosa, che l'anno scorso di questi tempi veniva considerato l'unico vero sfidante Honda all'allora campione Jorge Lorenzo. Dopo lo strepitoso finale di stagione 2012 e senza più l'ingombrante Casey Stoner come compagno di squadra, il 2013 sembrava finalmente il proverbiale 'anno buono' per Pedrosa, pronto per arpionare il suo primo titolo in MotoGP all'ottavo anno da pilota ufficiale Honda Repsol, ma le cose, come sappiamo, sono andate diversamente, complice anche l'incidente con infortunio del Sachsenring e relativa operazione alla spalla.

Con il 20enne Marquez che si è guadagnato in pista i gradi informali di 'primo pilota' - promettendo così ad Honda anni di prosperità nel Motomondiale - sembra che il destino di Pedrosa in HRC dopo il 2014 sia ormai legato a un filo: in pratica, solo una serie di prestazioni straordinarie nella prima parte del 2014 potrebbe dargli qualche chances di rinnovo, ma Livio Suppo, Team Principal Honda Repsol, invita tutti a non dare per scontato il divorzio a fine anno tra la casa giapponese ed il pilota di Sabadell. In alcune dichiarazioni raccolte da MCN, ha spiegato:

"Piaccia o non piaccia, Dani è sempre stato un contendente per il titolo. Lo abbiamo visto infortunarsi in Germania quando era in testa al campionato, e questo incidente ha avuto un grande impatto sulla sua stagione. E' stato molto sfortunato, è stato incredibile, ma - come sempre - penso avesse il potenziale per diventare campione del mondo. Quindi non vedo perché non debba essere considerato di nuovo tra i più forti contendenti al titolo."

La lista dei potenziali pretendenti al posto di Pedrosa è naturalmente lunga, e potrebbe includere anche Jorge Lorenzo, pure lui in scadenza, che velatamente subordina la sua fedeltà a Yamaha alla competitività della M1 nel 2014. Alla domanda se, dopo il successo immediato di Marquez, il 2014 fosse l'anno della classica 'ultima possibilità' per Pedrosa in Honda prima di un possibile divorzio, Suppo ha seccamente smentito:

"Considerando che vogliamo avere due piloti molto forti, allora dovresti dirmi il nome di qualcuno che possa essere più forte di Dani. E' stato in HRC molto tempo, sicuramente un periodo molto lungo senza vincere il campionato, ma ci sono solo tre piloti 'di un'altra categoria' e Dani è assolutamente uno di loro. Se si vuole avere una squadra molto forte, credo che Dani meriti di esserci: penso avrà ancora le stesse possibilità di vincere."

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: