Marquez, esordio con trionfo a Laguna Seca: "Non me l'aspettavo"

Il rookie terribile di HRC sbanca Laguna Seca e punta dritto al titolo Mondiale. Il convalescente Dani Pedrosa stringe i denti e raccoglie punti mondiali: "Felice per il quinto posto"

MotoGP 2013 - Laguna Seca - Gara

Vincendo ieri a Laguna Seca - su una pista sulla quale non aveva mai gareggiato prima - lo spagnolo Marc Marquez ha scritto ancora una volta un piccolo pezzo di storia del motociclismo, diventando il primo 'Rookie' a vincere sul tortuoso tracciato californiano e firmando nel contempo la settima vittoria consecutiva del colosso giapponese in California. I 25 punti raccolti nel GP degli Stati Uniti hanno inoltre ulteriormente rafforzato il primato in classifica del giovane pilota iberico, che ora guarda tutti dall'alto dei suoi 163 punti con un vantaggio di 16 punti sul compagno di colori Dani Pedrosa e 26 sul campione uscente Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing).

Dopo un inizio un po' titubante, che lo aveva visto scivolare al terzo posto dopo essere scattato dal centro della prima fila, Marquez ha poi trovato il suo ritmo superando prima Valentino Rossi (Yamaha Factory Racing) al 'Cavatappi' al terzo giro e poi gettandosi all'inseguimento del fuggitivo Stefan Bradl (LCR Honda), scattato dalla pole e leader della corsa per buona parte del suo svolgimento. Il sorpasso sul tedesco è poi arrivato al giro 19, con Marquez che ha subito messo un buon gap tra sè e Bradl arrivando indisturbato al traguardo.

Oltre a diventare il primo pilota a vincere a Laguna Seca nella stagione di debutto in MotoGP, Marquez è anche diventato il più giovane pilota di sempre ad aver vinto due gare consecutive nella classe regina, all'età di 20 anni e 154 giorni: il detentore del record precedente era Freddie Spencer, che aveva vinto le prime due gare della stagione 1983 - in Sud Africa e in Francia - all'età di 21 anni e 104 giorni.

MotoGP 2013 - Laguna Seca - Gara
MotoGP 2013 - Laguna Seca - Gara
MotoGP 2013 - Laguna Seca - Gara
MotoGP 2013 - Laguna Seca - Gara

Con una vittoria per vari aspetti 'storica' e una situazione in classifica piloti decisamente positiva, Marc Marquez potrà ora godersi con serenità le tre settimane di riposo della MotoGP prima di scendere di nuovo in pista ad Indianapolis per il terzo e ultimo round in terra statunitense del Mondiale 2013. Avendo vinto i due precedenti - Austin e, appunto, Laguna Seca - le premesse per un buon risultato per lo scatenato spagnolo ci sono tutte. Queste le sue parole dopo il trionfo americano di ieri:

"Sono molto felice, perché non ci aspettavamo questo risultato dalla nostra prima visita a Laguna Seca. Non pensavo che mi sarai adattato così facilmente ad un circuito così difficile, ma fin dal primo giorno di prove mi sono sentito molto a mio agio, trovando rapidamente le linee migliori. Oggi sono stato un po' cauto all'inizio perché con il serbatoio pieno è facile fare un errore, ma quando le gomme sono entrate in temperatura sono stato in grado di trovare lo stesso passo che avevo in prova. Ho superato Valentino in un punto simile a quello dove lui ha passato Casey [Stoner] nel 2008, anche se i due sorpassi sono stati un po' diversi perché il suo è stato molto più spettacolare! Più tardi sono riuscito a passare Stefan dopo averlo studiato per un buon numero di giri, e poi ho cercato di costruire un buon gap tra me e lui per vincere la gara con un margine confortevole "

MotoGP 2013 - Laguna Seca - Gara
MotoGP 2013 - Laguna Seca - Gara
MotoGP 2013 - Laguna Seca - Gara

Dall'altra parte del box Honda Repsol, il convalescente Dani Pedrosa si dichiara soddisfatto del suo quinto posto finale. Dopo aver guadagnato alcune posizioni subito in partenza - come sue solito - lo spagnolo si è reso protagonista di una gara inevitabilmente conservativa per evitare di cadere e rischiare ulteriori danni. Pedrosa è comunque riuscito a superare Lorenzo al Giro 12 per conquistare il quinto posto e 11 importanti punti iridati prima della pausa estiva. Questo il suo commento a fine giornata:

"Prima di tutto, voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto in questi ultimi giorni. Questa era una gara in cui è stato molto importante prendere punti: stavo seriamente pensando di non partecipare, perché le mie condizioni non erano buone, quindi sono molto contento di aver conquistato il quinto posto. Eravamo vicino al podio, ma negli ultimi giri le cose sono diventate molto difficili. Penso di aver tenuto bene in gara, anche se ho avuto molto dolore per tutto il fine settimana. Per lo meno sono stato in grado di afferrare il manubrio e controllare la moto. Spesso è stata dura muovere la moto, ed è molto difficile farlo per una gara intera. Alla fine, questi 11 punti sono molto importanti per il campionato".

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: