Suzuki: presto un bicilindrico parallelo da 700 cc?

Suzuki sarebbe al lavoro su un nuovo bicilindrico parallelo da 700 cc. Molto probabilmente, andrà a sostituire il vecchio “V” 650.

Se ne parla da tempo, del possibile abbandono, da parte di Suzuki, del fidato bicilindrico a “V”, in favore di un più moderno bicilindrico parallelo.

Oggi, dopo tante voci, grazie ai colleghi di Cycle World è emerso un brevetto che raffigura proprio il nuovo propulsore da 700 cc che, molto probabilmente, andrà ad equipaggiare la gamma SV650 e V-Strom 650.

Il nuovo bicilindrico parallelo, pensato per aggiornare la gamma 650, potrebbe equipaggiare anche una futura sportiva bicilindrica, sulla scia di quanto hanno fatto Aprilia e Yamaha, con RS 660 e R7. Dalla visione di Visordown, poi, torna il pensiero della moto turbo, presentata da Suzuki nel 2013, per la prima volta, con il prototipo Recursion.

Tornando a progetti più concreti, il motore bicilindrico parallelo, aprirebbe la strada a nuovi utilizzi per Suzuki: basta pensare a quante tipologie di moto diverse è in grado di equipaggiare il CP2 di Yamaha. C’è poi Kawasaki, con l’unità da 650, e Aprilia, che, con la riuscitissima piattaforma 660, è riuscita a presentare la sportiva RS, la naked Tuono e la endurona Tuareg.

Non sappiamo ancora quando vedremo i primi concept ideati dalla casa di Hamamatsu, basati sul nuovo motore da 700 cc. Confidiamo nella prossima edizione di Eicma.

Fonte: cycleworld.com, visordown.com

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni dal mondo delle due ruote con le ultime indiscrezioni, le interviste dei dirigenti, le tendenze del mercato, i rumors, le novità dei saloni moto.

Tutto su Anticipazioni →