Suzuki: piano di cinque anni per il futuro ecosostenibile

Suzuki lancia il piano ambientale “Suzuki Enviromental Vision 2050” che prevede l’adozione di nuove politiche a 360 gradi

La visione di Suzuki del futuro ecosostenibile non passa solo dalla elettrificazione di moto, auto e fuoribordo. Ma anche attraverso l’adozione di nuove politiche nel campo della ricerca e sviluppo oltre che in quello della produzione, della distribuzione e del marketing, fino alla riorganizzazione degli uffici.

Suzuki ha infatti definito il Piano Ambientale “Suzuki Enviromental Vision 2050”, una strategia a lungo termine presentata da Toshihiro Suzuki, Presidente di Suzuki Motor Corp., nel febbraio del 2021.

All’interno di questo progetto, Suzuki ha esposto un piano quinquennale (da aprile 2021 a marzo 2026) battezzato “Sho-Sho-Kei-Tan-Bi”, l’abbreviazione di cinque parole giapponesi che significano “più compatto, di meno, più leggero, più contenuto, più ordinato”.

I clienti al centro del Piano sul futuro ecosostenibile

Al centro del Piano Ambientale sul futuro ecosostenibile di Suzuki, come ha affermato il Presidente, ci sono i Clienti. Sulla base delle loro esigenze, unite alla necessità di abbattere le emissioni di CO2, verranno realizzati nuovi modelli dall’impatto ambientale contenuto che non obblighino il consumatore finale necessariamente alla mobilità elettrificata (prima di quanto desiderato).

Insomma, Suzuki non intende forzare i tempi e punta al progresso tecnologico adottando alcune soluzioni sfruttabili nel breve periodo.

Creare le basi per le tecnologie di elettrificazione

“Consideriamo i cinque anni di questo piano come un periodo in cui creare le basi per sviluppare le nostre tecnologie di elettrificazione in vista del 2030 – ha dichiarato Toshihiro Suzuki – e promuoveremo in modo proattivo vari sviluppi tecnologici per raggiungere questo obiettivo.

Questa nuova struttura ci permetterà di entrare in sintonia con la vita delle persone, fornendo loro nuove soluzioni per il trasporto urbano e personale. Il tutto, partendo dalla nostra ampia gamma di automobili, motociclette e fuoribordo.

Il nostro obiettivo è quello di superare il semplice concetto di automobile o motocicletta, offrendo nuove soluzioni a tutte le forme di mobilità. Per fare questo occorre avere una visione olistica di quelle che saranno le necessità delle persone, concentrando le forze sullo sviluppo dei prodotti, dei servizi e delle infrastrutture che i nostri mezzi richiederanno”.

La mostra MareMoto 4.0

In accordo con l’impegno di Suzuki sul fronte della mobilità sostenibile, la sede italiana è partner della mostra MareMoto 4.0 di Alessandro Zannier.

La temporanea, curata da Virginia Monteverde in collaborazione con ARTantide Gallery per il Movimento Arte Etica e con il CNR, Istituto di ingegneria del Mare di Genova, ha aperto i battenti il 23 luglio e sarà visitabile fino al 3 settembre 2022 presso il Galata Museo del Mare.

 

Ultime notizie su Suzuki

News e anteprime sulle moto Suzuki. Bandit, GSR750, GSX-R600/750/1000 e tutti i modelli storici, collezionismo, foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime.

Tutto su Suzuki →