MotoGP, Pecco Bagnaia è Campione del Mondo: ripercorriamo la carriera

Pecco Bagnaia riporta la Ducati sul tetto del mondo dopo 15 anni: ripercorriamo la carriera del nuovo Campione della MotoGP.

Francesco (Pecco) Bagnaia è il nuovo Campione del Mondo di MotoGP. Il pilota torinese ha riportato il titolo mondiale in casa Ducati dopo ben 15 anni, conquistando un nono posto nel Gran Premio di Valencia.

A Pecco sarebbe bastato solamente un 14° posto per assicurarsi il titolo iridato, visti i 23 punti di vantaggio iniziali su Fabio Quartararo (4° al traguardo).

L’ultimo mondiale conquistato dalla Desmosedici risale al lontano 2007, quando alla guida del prototipo di Borgo Panigale c’era un certo Casey Stoner. Oggi, però, a portare Ducati sul tetto del mondo ci ha pensato un italiano.

Dunque, 50 anni dopo la coppia formata da Giacomo Agostini e MV Agusta, riecco un pilota italiano in sella ad una moto italiana, alla conquista della classe regina del Motomondiale.

Pecco Bagnaia: chi è il nuovo Campione del Mondo di MotoGP?

Francesco Bagnaia nasce a Torino il 14 gennaio del 1997. Comincia subito a farsi notare nelle categorie Minimoto e MiniGP, diventando campione europeo nel 2009. Nel 2010 corre nel campionato mediterraneo 125 PreGP e conclude il campionato in seconda posizione.

Nel 2011 e nel 2012 prende parte al campionato spagnolo velocità, conquistando un terzo posto finale, prima nella classe 125 e poi nella classe Moto3.

L’arrivo nel Motomondiale

Nel 2013 arriva nel Motomondiale ed esordisce in Moto3 con la FTR M313, firmata San Carlo Team Italia. Nel 2014, poi, si trasferisce nel team Sky Racing VR46 in sella alla KTM RC 250 GP e ottiene i suoi primi punti in gara nel Gran Premio del Qatar.

Il primo podio arriva nel 2015, dopo il passaggio al Mapfre Team Mahindra, nel Gran Premio di Francia, mentre la prima vittoria in gara arriva nel 2016, in occasione del Gran Premio di Assen, il 26 giugno. Bagnaia chiuderà questa stagione al quarto posto in classifica, con 145 punti, dopo aver conquistato anche una vittoria nel Gran Premio della Malesia.

La Moto2 e il titolo

Nel 2017, Pecco si trasferisce in Moto2 con lo Sky Racing Team VR46 e conquista il primo podio, in sella alla sua Kalex, nel corso del GP di Spagna. Arriveranno un secondo piazzamento in Francia e due terzi posti, in Germania e a San Marino. Pecco Chiuderà la stagione con 174 punti e un quinto posto.

Il 2018 è l’anno del primo titolo Mondiale per Bagnaia. Il torinese conquista le vittorie in Qatar, in Texas, in Francia, in Olanda, in Austria, a San Marino, ad Aragon, in Thailandia e in Giappone. Il terzo posto finale in Malesia, poi, gli consente di conquistare il titolo Mondiale con una gara di anticipo e 306 punti in classifica.

La MotoGP con Ducati

Nel 2019, Pecco Bagnaia sbarca in MotoGP con il team Ducati Pramac Racing: il torinese chiude la stagione in 15ª posizione con 54 punti, collezionando una serie di ritiri.

Stesso team per il 2020 e primo podio in MotoGP, il 13 settembre, sul tracciato di Misano. Nel corso di quella stagione il ducatista è stato costretto a saltare i GP di Repubblica Ceca, Austria e Stiria in seguito alla frattura della tibia destra, rimediata durante le prove a Brno. Chiuderà la stagione 16° con 47 punti.

Il 2021 è l’anno del passaggio nel team Ducati ufficiale. Ottiene subito la prima pole in classe regina in Qatar e chiude la gara al terzo posto. Nel corso della stagione Pecco conquista il secondo posto nel GP di Portogallo, di Spagna e d’Austria per poi ottenere la prima vittoria in MotoGP nel GP di Aragon. Si ripete poi a San Marino, nel GP di Algarve e a Valencia. Chiuderà la stagione al secondo posto a 26 punti dal Fabio Quartararo.

Infine, il 2022: l’anno della consacrazione. La stagione inizia con lo “scarto” del nuovo motore della GP22, in favore del “vecchio” ma aggiornato. Bagnaia, nelle prime gare, rimane lontano dal podio e riesce a tornare alla vittoria solo a Jerez, dopo aver conquistato la pole. 

Segue poi la vittoria al Mugello, ad Assen, a Silverstone, nel GP d’Austria, a Misano, per poi interrompere la striscia con un secondo posto ad Aragon dietro Enea Bastianini. Dopo il ritiro in Giappone, seguono due terzi posti (in Thailandia e in Australia) che lo portano in testa alla classifica generale.

In Malesia, dopo un gran duello con il futuro compagno di team, Enea Bastianini, allunga ulteriormente il suo vantaggio sul francese di Yamaha, portandosi a +23 punti. La stagione si è conclusa oggi, con il Gran premio della Comunità Valenciana e il nono piazzamento finale del torinese.

Pecco Bagnaia si laurea Campione del Mondo della MotoGP 2022 e Ducati completa il tris di titoli dopo quelli già conquistati riservati a costruttori e squadre.

Fonte: wikipedia.org

Ultime notizie su Motomondiale

Cronaca, live timing e live blogging della gare del Motomondiale. MotoGP, Moto2, 125, interviste, reportage, classifiche e mercato dal campionato del mondo prototipi

Tutto su Motomondiale →