MotoGP: Quartararo rinnova con Yamaha fino al 2024

Il fuoriclasse francese rompe gli indugi e annuncia il prolungamento del contratto con la casa di Iwata: “E’ stata una decisione importante per me.”

Alla fine, il tanto atteso rinnovo è arrivato: il Campione del Mondo in carica della MotoGP, il francese Fabio Quartararo, continuerà a gareggiare sotto le insegne del team ufficiale Yamaha anche nelle stagioni 2023 e 2024.

Il comunicato ufficiale relativo al prolungamento del contratto tra il 23enne di Nizza e la casa di Iwata è stato diramato oggi a poche ore dalle prime libere per il GP di Catalunya (clicca qui per orari e copertura TV) ponendo così fine agli insistenti rumors di mercato che presagivano l’imminente separazione tra le due parti.

Quartararo è arrivato nel team ufficiale Yamaha la scorsa stagione centrando subito il titolo iridato e attualmente è in testa alla graduatoria iridata della MotoGP 2022, con 8 punti di vantaggio sullo spagnolo Aleix Espargarò (Aprilia Racing), pur avendo conquistato solo il GP del Portogallo nei primi 8 round stagionali.

Nei 18 mesi sin qui trascorsi con la squadra, “El Diablo” ha messo a referto 6 vittorie ed un totale di 14 piazzamenti sul podio, a cui si aggiungono le 3 vittorie e i 10 podi conquistati nel biennio precedente con il team satellite SRT. Il suo alto rendimento anche in qualifica è certificato dalle 16 pole position e 38 partenze in prima fila nei 59 weekend di gare disputati in sella alla fedele YZR-M1.

Quartararo: “Yamaha ha creduto in me fin dall’inizio!”

Fabio Quartararo si è detto ovviamente entusiasta per aver raggiunto il nuovo accordo con Yamaha, pur ammettendo che la decisione è stata questa volta più complicata rispetto alle precedenti tappe della sua carriera:

“Sono davvero felice di annunciare a tutti che rimarrò in Yamaha per altri due anni! In passato, passare in MotoGP con la Yamaha e poi al team factory sono state decisioni su cui non ho dovuto neppure riflettere: Yamaha ha creduto in me fin dall’inizio e questa è una cosa che non prendo alla leggera. Tuttavia, detto questo, firmare questo nuovo accordo è stata una decisione importante per me. Sono a un punto cruciale della mia carriera, quindi mi sono preso un po’ più di tempo per prendere questa decisione, per esserne davvero sicuro.”

“Credo nel progetto Yamaha in MotoGP e sento che anche Yamaha è davvero motivata. E ora che abbiamo ufficialmente confermato la nostra decisione di continuare insieme questo percorso, possiamo concentrarci completamente sulla stagione in corso. Voglio ringraziare le persone intorno a me che mi supportano sempre, così come ai fans che mi sostengono: apprezzo davvero tanto tutto il loro supporto!”

Lin Jarvis: “Sappiamo che Fabio si metterà sempre a disposizione al 100%”

Dal canto suo, il “numero 1” delle attività sportive di Yamaha Lin Jarvis ha ribadito la soddisfazione della squadra per aver siglato l’accordo con il francese, l’unico pilota che quest’anno sembra riuscire a farsi valere in sella alla M1. La firma permetterà a entrambe le parti di focalizzare i propri sforzi sulla difesa del titolo iridato conquistato lo scorso inverno:

“Siamo molto felici di aver raggiunto un accordo con Fabio per continuare con il team ufficiale  nel 2023 e anche oltre! L’anno scorso abbiamo portato Fabio nel team factory sapendo che è un talento speciale, ma lui ha persino superato le nostre aspettative. Non capita spesso di imbattersi in un pilota del suo calibro: aveva già messo in mostra il suo talento e la sua velocità nei due anni passati con il team satellite SRT, nel 2019 e nel 2020, ma quando è passato al team factory, abbiamo potuto vederlo davvero crescere, diventare più forte e maturare come pilota.”

“Nella prima stagione e mezzo con Fabio abbiamo collezionato tanti successi: 6 vittorie in gara, 14 podi, 6 pole position e il titolo mondiale del 2021. Questi risultati sono frutto del gran lavoro di squadra da parte del pilota, della sua crew, dei nostri ingegneri e di tutto il personale del team, che lavorano insieme con lo spirito positivo del ‘si può fare’. Sappiamo che Fabio si metterà sempre a disposizione al 100%, assicurando il suo massimo impegno, e noi gli abbiamo assicurato che la Yamaha farà lo stesso, investendo nello sviluppo in modo da poter lottare insieme per i titoli MotoGP anche nei prossimi anni.”

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →