MotoGP, Fabio Quartararo: conosciamo meglio il neo-Campione del Mondo

Qualche curiosità sul neo-Campione del Mondo del team Monster Energy Yamaha, Fabio Quartararo.

Proprio in occasione del Gran Premio dell’Emilia-Romagna, il secondo round di Misano, Fabio Quartararo conquista il Mondiale.

Il pilota Monster Energy Yamaha, si è potuto accontentare di un quarto posto, considerando che la caduta di Pecco Bagnaia, ha facilitato il suo compito.

Il francese, dunque, ha conquistato a 22 anni, il suo primo titolo Mondiale, senza mai vincere nelle categorie minori. Vediamo un po’ di curiosità interessanti.

  • Le vittorie nei Gran Premi di Doha, Portogallo, Italia, Olanda e Gran Bretagna sono state fondamentali per il suo successo;
  • È arrivato secondo in due occasioni: Gran Premio di San Marino e Gran Premio delle Americhe;
  • Ha chiuso terzo in tre occasioni: Gran Premio di Francia, di Germania e di Stiria;
  • Ha firmato cinque pole position consecutive: al Gran Premio di Portogallo, di Spagna, di Francia, d’Italia e della Catalogna;
  • È il primo pilota a riuscire a stabilire questa continuità dal 2014 (l’ultimo fu Marc Marquez);
  • È partito dalla prima fila 14 volte in questa stagione;
  • Ha ottenuto punti ad ogni gara di questa stagione assicurandosi, con una media di 16,9 punti per ogni Gran Premio;
  • È il primo pilota Yamaha a vincere il titolo dai tempi di Jorge Lorenzo nel 2015;
  • È il primo pilota a vincere il Campionato al suo primo anno con la moto ufficiale dal 2013 (Marc Marquez fece lo stesso con Honda);
  • È il primo pilota europeo a vincere il titolo della classe regina senza vincere in una delle categorie inferiori dai tempi di Franco Uncini, nel 1982;
  • Con 20 podi è diventato il pilota francese col maggior numero di piazzamenti in top 3 nella massima categoria.

Fonte: motogp.com

Ultime notizie su Motomondiale

Cronaca, live timing e live blogging della gare del Motomondiale. MotoGP, Moto2, 125, interviste, reportage, classifiche e mercato dal campionato del mondo prototipi

Tutto su Motomondiale →