MotoGP, Bagnaia conquista Misano: “È stato ancora più speciale”. Miller: “Ho avvertito alcune vibrazioni al posteriore”

Pecco Bagnaia replica davanti al pubblico di casa: Il ducatista ha dominato il Gran Premio di Misano, chiudendo il weekend perfetto.

A soli sette giorni dal primo trionfo in MotoGP, Pecco Bagnaia replica davanti al pubblico di casa: Il ducatista ha dominato il Gran Premio di Misano, chiudendo il weekend perfetto, dopo la pole e il record del tracciato di sabato.

Davanti a 25.000 spettatori, il pilota torinese è partito dalla pole position, guadagnando subito la testa della gara. Pecco ha dettato un ritmo elevatissimo, riuscendo, dunque, ad assicurarsi un vantaggio di oltre un secondo sugli inseguitori.

L’unico ad impensierire Bagnaia, da metà gara, è stato Quartararo: salito in seconda posizione, ha iniziato ad avvicinarsi al ducatista, arrivando a pochi decimi di distacco negli ultimi giri.

“Anche questo fine settimana abbiamo lavorato in maniera impeccabile. – ha dichiarato Pecco dopo la gara – Non è stata per niente una gara facile: sul finale Quartararo era davvero fortissimo, ma ho cercato di rimanere costante il più possibile. Ottenere un’altra vittoria era importante e averlo fatto qui sulla pista di casa, davanti a tanti tifosi e a coloro che mi vogliono bene, è stato ancora più speciale. Ora non avremo molto tempo per festeggiare: martedì e mercoledì torneremo in pista per due giornate di test, ma per ora voglio godermi questo successo”.

Grande prestazione anche di Enea Bastianini, pilota del team Ducati Esponsorama Racing, che ha ottenuto il suo primo podio in MotoGP al termine di una gara magistrale dopo una rimonta dalla dodicesima posizione in griglia fino al terzo gradino del podio.

Non così fortunata, invece, la gara di Jack Miller: l’australiano, dopo aver azzeccato la partenza e aver mantenuto la seconda posizione alle spalle di Bagnaia, ha iniziato ad avvertire una vibrazione al posteriore che non gli ha permesso di mantenere lo stesso ritmo.

Superato prima da Quartararo e poi da Bastianini, il pilota del Ducati Lenovo Team, nell’ultimo giro ha subito anche i sorpassi di Marc Marquez.

“Purtroppo, dopo un buon inizio, ho iniziato ad avvertire alcune vibrazioni al posteriore che non mi hanno permesso di mantenere lo stesso ritmo fino alla fine. – ha fatto sapere Jack Miller – Peccato perché nei primi giri, quando mi trovavo secondo alle spalle di Pecco, mi sentivo davvero a mio agio ed ero riuscito a guadagnare un certo vantaggio sugli avversari. Poi però, verso metà gara, ho iniziato a soffrire per queste vibrazioni. Sono finito largo e ho cercato di fare del mio meglio per non perdere troppe posizioni. Ora cerchiamo di voltare pagina e concentrarci sulle due giornate di test che avremo qui a Misano martedì e mercoledì. Faccio i miei complimenti a Pecco per aver ottenuto un’altra straordinaria vittoria”.

In pista, in occasione del Gran Premio di Misano, c’era anche il tester ufficiale di Ducati, Michele Pirro che ha chiuso la gara in 11ª posizione: le sue dichiarazioni:

“Non correndo con continuità in MotoGP mi è mancato un po’ il ritmo quest’oggi. In gara ho montato una gomma troppo morbida che mi ha costretto a rallentare sul finale dopo aver preso qualche rischio. In ogni caso mi sono divertito molto e sono felicissimo della vittoria ottenuta da Bagnaia! Il nostro pacchetto ha dimostrato di funzionare molto bene. Ora spero di poter ottenere un risultato migliore quando correrò qui nuovamente ad ottobre nel GP dell’Emilia Romagna e del Made in Italy. Ringrazio Ducati e il Ducati Test Team per il loro supporto durante questo fine settimana”.

I piloti del team Lenovo torneranno in pista a Misano il 21 e il 22 settembre per due giorni di test, mentre il prossimo appuntamento con il Motomondiale è il 3 ottobre ad Austin, per il Gran Premio delle Americhe.

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →