KTM 390 Duke Scrambler by BusyPeople

La piccola ma grintosa naked austriaca rivista in chiave scrambler da un marchio indiano semi-professionale: il risultato è semplicemente stupefacente…

Nonostante l’aspetto accattivante, la spigolosa scrambler raffigurata in queste immagini, realizzata sulla base di una KTM 390 Duke del 2018, non è l’ultima special presentata da un rinomato customizer di livello internazionale, ma piuttosto l’opera di un’entità quasi amatoriale ma estremamente risoluta: la BusyPeople di Mumbai, in India.

BusyPeople è il marchio creato Akash Das e dalla moglie Garima, entrambi designer, per raggruppare tutti i loro progetti extra-lavorativi, tra cui c’è anche una motocicletta che ha compiuto il “balzo” da idea astratta a progetto concreto. Tutti gli elementi del prototipo sono stati infatti prima realizzati personalmente dalla coppia come modelli 3D e poi, una volta appurata la correttezza di tutte le quote, convertiti in pezzi d’alluminio da terzi.

Il primo elemento di questa serie è stato il telaietto posteriore, più corto ma perfettamente accoppiato agli attacchi originali, da cui si è sviluppato il codino con scenografica alettatura che incornicia il gruppo ottico full-LED a 8 elementi. Al posteriore troviamo anche un portapacchi personalizzato e uno striminzito accenno di parafango, il tutto sormontato da una sella avvolta in pelle sintetica.

L’anteriore è dominato da una bella mascherina sviluppata attorno a un faro circolare a LED della JW Speaker mentre il serbatoio è composto da una cella per il combustibile, progettata ricalcando il fondo del serbatoio originale, e da una cover opportunamente sagomata che la nasconde. Sono comunque numerosi i singoli pezzi disegnati per questa moto da BusyPeople, inclusi il manubrio, il parafango anteriore, paracoppa e le protezioni per pignone e radiatore.

Tra la parti arrivate dall’esterno figurano invece il terminale di scarico e i cerchi Akront da 17″ accoppiati a pneumatici Pirelli Scorpion Rally STR. BusyPeople si è inoltre affidata alla consulenza e all’aiuto di un meccanico di fiducia per le questioni tecniche, inclusa la rielaborazione del cablaggio. La verniciatura è stata invece curata dal Nicki Garage di Mumbai.

La KTM 390 Duke di BusyPeople ha raccolto grande consenso sulla stampa internazionale, comunque stupita dal fatto che una moto così ben riuscita sia frutto dell’estro artistico di un semplice – per quanto volenteroso – outsider. Visitate il sito web ufficiale del brand indiano per conoscere in quali altri campi ha già trovato applicazione.

Ultime notizie su Special

Special

Tutto su Special →