Gilera Supersport 600: la sportiva mai nata compie vent’anni

La storia della Gilera Supersport 600, mossa dallo stesso motore a quattro cilindri della coeva Suzuki GSX-R, svelata vent’anni fa e mai commercializzata.

Vent’anni fa, al Salone di Milano EICMA 2001, fu esposta la Gilera Supersport 600, il modello che avrebbe riportato la gloriosa Casa di Arcore nel segmento delle moto sportiva. Infatti, la commercializzazione sarebbe dovuta partire l’anno seguente, ma poi non è mai entrata in produzione.

La Gilera Supersport 600 era equipaggiata con il motore a quattro cilindri 600 ad iniezione elettronica da 116 CV di potenza, lo stesso della coeva Suzuki GSX-R 600. Grazie alle componenti in materiale leggero, tra cui il titanio, la massa ammontava a soli 162 kg. La strumentazione analogica, invece, prevedeva l’elemento unico di forma circolare con il piccolo display LCD integrato. Inoltre, tra le altre caratteristiche tecniche figuravano il telaio a doppia trave in alluminio, la forcella rovesciata, il monoammortizzatore posteriore Sachs, l’impianto frenante Brembo, il doppio freno a disco anteriore da 320 mm e i cerchi in lega forgiati da 17 pollici di diametro.

Dopo l’acquisto di Piaggio da parte del gruppo Immsi di Roberto Colaninno, la Gilera Supersport 600 fu vittima della riorganizzazione aziendale che per la Casa di Arcore prevedeva solo gli scooter sportivi Nexus, Fuoco e GP800. Successivamente, il ruolo da costruttore di moto sportive fu riservato ad Aprilia. Recentemente, il brand Gilera è uscito definitivamente di scena, dopo l’addio allo scooter Runner che era ancora proposto nella sola versione 50.

Ultime notizie su Curiosità

Curiosità

Tutto su Curiosità →