Ducati Streetfighter V2: ora anche nella tinta Storm Green

Nuova tinta per la Ducati Streetfighter V2, finora disponibile solo in Rosso Ducati

Arriva in gamma una nuova colorazione per la Ducati Streetfighter V2. La nuova naked di Borgo Panigale sarà infatti disponibile da luglio anche nella tinta Storm Green con cerchi neri e tag rossi (che va affiancare la versione Rosso Ducati).

Nuova colorazione verde per la Ducati Streetfighter V2

Il verde metallizzato scelto dal Centro Stile Ducati esalta le linee pulite, taglienti ed essenziali, rafforzando il carattere unico della moto. La finitura opaca si combina perfettamente al contesto cromatico della parte meccanica, mentre la grana metallizzata crea un gioco di contrasti molto evidente sulle diverse superfici.

La Streetfighter V2 è caratterizzata da un design tagliente, che riprende gli elementi stilistici principali della Streetfighter V4. La sua ergonomia mette al centro il pilota ed è focalizzata sull’utilizzo stradale con il giusto mix tra sportività e comfort.

Motore da 153 CV

Il motore della Streetfighter V2 è il Superquadro da 955 cm³, conforme alla normativa Euro 5, capace di erogare una potenza massima di 153 CV a 10.750 giri/minuto e una coppia massima di 101,4 Nm a 9.000 giri/minuto. Rispetto alla Panigale V2, ha un rapporto finale più corto (15/45 vs 15/43), che garantisce una maggiore coppia alla ruota alle velocità di uso stradale, regalando una migliore prontezza del motore in fase di riapertura del gas.

La ciclistica della Ducati Streetfighter V2

Il telaio è di tipo monoscocca in alluminio fuso in conchiglia fissato alla testa del motore. Al motore è collegato anche il forcellone monobraccio posteriore (+16 mm rispetto a quello della Panigale V2). Davanti troviamo forcella Showa BPF da 43 mm e dietro un ammortizzatore Sachs con taratura dedicata settabile per la guida in pista.

Completano il quadro cerchi a cinque razze con pneumatici Pirelli Diablo Rosso IV nelle misure di 120/70 ZR17 all’anteriore e 180/60 ZR17 al posteriore. L’impianto frenante prevede infine pinze monoblocco Brembo M4.32 con dischi da 320 mm di diametro.

L’elettronica è quella della Panigale V2

La dotazione elettronica è ereditata dalla Panigale V2. La piattaforma inerziale IMU a sei assi sovrintende tutti i controlli elettronici della moto. Il pacchetto elettronico comprende: ABS Cornering (presente su tutte le moto della gamma Ducati e in questo caso nella versione EVO), Ducati Traction Control (DTC) EVO 2, Ducati Wheelie Control (DWC) EVO, Ducati Quick Shift up/down (DQS) EVO 2, Engine Brake Control (EBC) EVO.

Sono tre i Riding Mode (Sport, Road, Wet), i fari sono di tipo full-LED con DRL anteriore e la strumentazione si avvale di un dashboard TFT a colori da 4,3”.

Ultime notizie su Ducati

Tutte le novità Ducati. 1198, 848, Multistrada 1200, Monster, con le ultime foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, modelli storici e d'epoca, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime

Tutto su Ducati →