BMW R100 “Toti” by Incerum Customs

Questa deliziosa special firmata dal customizer croato è tra le più convincenti rielaborazioni della gloriosa bicilindrica bavarese viste ultimamente.

Nel corso degli anni abbiamo visto dozzine e dozzine di special nate dalle spoglie di una qualsivoglia BMW R100 – solida bicilindrica teutonica coniugata in molteplici forme tra gli anni ’70 e ’90 – ma questa “Toti” dell’atelier croato Incerum Customs è decisamente una delle più convincenti tra quelle avvistate negli ultimi tempi.

Più nello specifico, la “cavia” di questo progetto è un modello del 1983, recuperato lo scorso anno nella vicina Slovenia e a cui si è proceduto ad asportare subito il motore boxer da 980 cc – anche per verificarne l’effettivo stato di salute – per poi ri-assemblato con uno specifico kit Siebenrock, che ne ha innalzato la cilindrata a 1.070 cc, e nuovi filtri “Pod”. Anche l’intero impianto di scarico è stato realizzato internamente, pur con il marchio di proprietà FYG.

Come spesso accade, il telaietto posteriore stock è stato una delle prime vittime del lavoro di customizzazione della moto, rimpiazzato da un più agile e leggero elemento tubolare su cui sono montate anche le minuscole frecce a LED della Kellerman, posizionate proprio sotto alla sella e che assolvono anche alle funzioni di luce posteriore e di segnalazione luminosa della frenata.

L’inconfondibile serbatoio è quello BMW di serie, anche se ora impreziosito da un tappo in alluminio, mentre i parafanghi sono stati realizzati appositamente insieme ai relativi supporti. La Toti monta anche un nuovo set di pedane ricavate dal pieno, una nuova leva di avviamento zigrinata e, sul solo lato sinistro, una barra a protezione del motore su cui è curiosamente montato un fendinebbia con lente gialla.

Il reparto sospensioni è stato aggiornato con una coppia di ammortizzatori posteriori YSS mentre la sella in pelle marrone con intarsi in Alcantara e motivo a punto croce è certamente tra gli elementi di maggior spicco della moto, anche per il fatto di essere elegantemente sospesa sulla gomma posteriore tassellata Heidenau quasi in stile bobber.

L’adozione di una centralina m-Unit di Motogadget ha inoltre aggiunto connettività, con molti parametri della moto accessibili dal proprio smartphone tramite Bluetooth. Da notare comunque che tutta la parte elettrica è sapientemente nascosta alla vista, con il cablaggio accuratamente infilato nel telaio.

Motogadget ha fornito anche la minuscola strumentazione incassata nel faro, i comandi m-Switch, il suadente specchietto retrovisore circolare e gli indicatori di direzione bar-end. Chiude il quadro l’azzeccatissima verniciatura lucida a polvere che sfrutta diverse tonalità di marrone, contrastato da accenti in nero e oro, disponendosi secondo uno schema grafico asimmetrico (da cui le diverse colorazioni dalle viste laterali).

Se questa vivace BMW R100 “Toti” vi ha colpito, divertitevi a scoprire le altre creazioni firmate da Incerum Customs tramite il loro sito web o la pagina Facebook ufficiali.

 

Ultime notizie su Special

Special

Tutto su Special →