BMW R nineT “Giggerl” by Blenchmann

Tra le più recenti realizzazioni del customizer austriaco Bernhard Naumann spicca una rivisitazione quasi ‘apocalittica’ della pregiata ‘roadster’ bavarese

Agli albori della sua carriera, l’affermato customizer austriaco Bernhard Naumann si è presto guadagnato il soprannome di “Blenchmann” (“Uomo di latta”) con cui poi è diventato famoso per via della sua particolare maestria nella lavorazione di lamiere e metalli, una sua caratteristica distintiva che ben risalta dalla questa special su base BMW R nineT chiamata “Giggerl”.

Si tratta di una moto dall’aspetto quasi futuristico, che sembra uscita da un film tipo Blade Runner o Mad Max ma che è in realtà frutto di lunghe ore di lavoro, iniziate con il totale smembramento della roadster bavarese. Partendo da questa base, il buon Herr Naumann ha potuto dare libero sfogo alla sua creatività, plasmando praticamente da zero e manualmente il nuovo corpo della moto.

Oltre al motore –  l’ormai familiare boxer da 115 CV raffreddato ad aria  – della R nineT originale, rimangono solo manubrio, leve e sospensioni; quasi tutto il resto è “Made in Blenchman”. Per il progetto, l’artista austriaco ha infatti appositamente creato telaio, serbatoio, telaietto posteriore e impianto di scarico, oltre a progettare, tagliare e saldare i nuovi pannelli che hanno sostituito quelli originali. Naumann è certamente un maestro nelle lavorazioni metalliche, ma per sistemare altri elementi quali sella e impianto elettrico ha comunque dovuto ricorrere all’aiuto ad altri specialisti.

La voluminosa parte anteriore della moto è quella che maggiormente ne caratterizza la silhouette e include un piccolo faro LED interno al cupolino, mentre i nuovi cerchi in lega di alluminio e altri dettagli – come l’interessante portatarga montato sul forcellone – sono tutti elementi realizzati internamente.

 

“Giggerl” significa “pollo” in tedesco colloquiale, un nome ispirato dalla forma finale della moto ma che probabilmente non rende giustizia al suo accattivante design, che si propone con una ruvida estetica dominata dall’alluminio spazzolato con l’eccezione dei colori ufficiali di BMW Motorrad accennati solo sul lato destro.  Indicativa dello “spirito” del progetto anche la scelta di pneumatici slick.

Se avete apprezzato questa BMW R nineT “Giggerl”, non esitate a visitare il sito web ufficiale di Blenchmann per conoscere tutte le sue “visioni”

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Special

Special

Tutto su Special →