BMW R 100 “Street Tracker” by CRD

La Cafe Racer Dreams di Madrid ha messo le mani su un’attempata R 100 RS bavarese e l’ha trasformata in una bella special dall’impeccabile “look urbano”.

La prolifica officina spagnola Cafe Racer Dreams (CRD) ha preso una BMW R 100 RS degli anni ’70 – ricordata anche per essere stata tra i primi modelli di produzione ad adottare una carenatura integrale – e l’ha trasformata in una sfolgorante special secondo lo stile “Street Tracker”, decisamente tra i più in voga del momento nel mondo custom.

Il grande serbatoio è comunque quello originale – ovvero di un modello R 100/7 del 1979 – ma enfatizzato da una sfumatura bi-colore che ben si abbina alle finiture in nero opaco a cui non fanno eccezione il motore e i cerchi (accoppiati ad aggressive coperture E270 della Shinko), puntualmente e sapientemente verniciati a polvere.

All’anteriore, oltre al nuovo e poco invadente faro circolare (per altro supportato da un faro accessorio montato a destra sulla protezione del propulsore), spicca la piastra di sterzo personalizzata in alluminio ricavata dal pieno che abbraccia un quadrante in stile vintage prelevato dal catalogo Motogadget e sormonta una moderna forcella rovesciata Showa da 43 mm. Sempre davanti, l’impianto frenante si avvale di pinze anteriori a quattro pistoncini, pompa e tubi freno Brembo.

Il posteriore ha uno stile ugualmente classico e sobrio in cui i nuovi e imponenti ammortizzatori “all-black” della britannica Hagon non faticano troppo a mettersi in evidenza. Come ormai “da prassi” per CRD, il motore boxer da 980 cc della moto bavarese (ai tempi accreditato di 70 CV a 7.250 giri/min) è stato minuziosamente revisionato e quindi dotato di nuovi carburatori della Bing insieme a nuovi filtri aria della K&N.

All’azzeccata estetica della moto contribuisce anche l’inedita sella biposto, realizzata internamente con rivestimento in pelle marrone e che cromaticamente “fa il paio” con le manopole Biltwell montate alle estremità del manubrio Renthal. Le frecce, incluse quelle nei contrappesi al manubrio, e gli specchietti sono invece stati estrapolati dal catalogo della tedesca Highsider.

La BMW R 100 “Street Tracker” di CRD si fa apprezzare senza indugi grazie a un “look urbano” decisamente contemporaneo che si rispecchia in diverse altre sue rivisitazioni visibili sul sito web ufficiale dell’atelier di Madrid.

Ultime notizie su Special

Special

Tutto su Special →