BMW M 1000 RR 2023, la nuova superbike

BMW M 1000 RR 2023 debutta con novità importanti dal punto di vista tecnico e aerodinamico. 212 CV per 314 km/h di velocità massima

BMW M 1000 RR, ecco la nuova belva del marchio bavarese: una vera e propria superbike omologata per le corse. La nuova M RR è alimentata dal noto motore a 4 cilindri in linea raffreddato ad acqua progettato per le gare, in particolare per il campionato mondiale Superbike.

Come in precedenza, la potenza massima è di 156 kW (212 CV) a 14.500 giri/min. Anche la ciclistica della nuova M RR si affida al telaio in alluminio come elemento centrale, integrato da una forcella a steli rovesciati e da un puntone centrale della sospensione con cinematica Full Floater Pro.

BMW M 1000 RR: due versioni

La nuova M 1000 RR è offerta in due versioni: come variante base M RR nella verniciatura base Lighwhite non metallizzato e come M RR M Competition nella verniciatura base Blackstorm metallizzato.

Velocità massima enormemente aumentata con una deportanza notevolmente incrementata grazie alla nuova carenatura, alle nuove M Winglet, al nuovo copriruota anteriore con condotti dei freni M integrati e ai nuovi copriruota M Aero. L’aumento del potenziale della nuova M RR deriva soprattutto dai progressi nel campo dell’aerodinamica.

Aerodinamica ai massimi livelli: 314 km/h di velocità massima

In particolare, una carenatura di nuova concezione, realizzata in fibra di carbonio a vista e dotata di un parabrezza più alto, aumenta sensibilmente la velocità massima grazie all’ottimizzazione del flusso d’aria intorno al pilota. Per la prima volta, questa carenatura è dotata anche di un supporto anteriore in fibra di carbonio, particolarmente leggero ma molto rigido.

La velocità massima della nuova M RR è aumentata da 306 a 314 km/h rispetto al modello precedente. Inoltre, i piloti della M RR beneficiano di un notevole sollievo fisico. Nel corso di questo sviluppo aerodinamico, anche le M Winglet sono state completamente riviste.

Ora generano una deportanza aerodinamica significativamente maggiore, sia in posizione di guida eretta che in curva. Il pilota acquista ancora più fiducia nella ruota anteriore e può raggiungere angoli di piega maggiori o velocità di percorrenza in curva più elevate a parità di angolo di piega, oltre a beneficiare di una minore tendenza all’impennata. Allo stesso tempo, il pilota beneficia di una velocità massima notevolmente aumentata.

Condotti dell’aria in fibra di carbonio

Un altro punto centrale nell’ottimizzazione dell’intera aerodinamica è stata la zona della ruota anteriore. Qui, per la prima volta nella storia di BMW Motorrad, vengono utilizzati i condotti dell’aria in fibra di carbonio a vista per il raffreddamento dei freni, chiamati anche in breve condotti dei freni.

Sono integrati nel nuovo parafango anteriore, che è stato ottimizzato per migliorare il flusso d’aria intorno alla forcella e alle pinze dei freni. I copriruota M Aero, anch’essi realizzati in fibra di carbonio a vista, riducono ulteriormente la resistenza all’aria, soprattutto a velocità superiori a 250 km/h. I copricerchi M Aero sono riservati alla M RR M Competition.

Cerchi M Carbon, portatarga corto e sella ergonomica

Nella nuova BMW M 1000 RR, i cerchi M Carbon si distinguono per la nuova verniciatura trasparente. I nuovi nastri in design M sui cerchi sottolineano il carattere tecnico di alto livello e la vocazione racing della nuova M RR. In alternativa ai cerchi M Carbon, la nuova M RR può ora essere ordinata anche con cerchi forgiati franco fabbrica.

Infine, la sezione posteriore di nuova concezione rende l’attuale M RR ancora più leggera, sportiva e dinamica. Anche il portatarga corto e la sella ergonomica M Endurance sono nuove caratteristiche. Grazie a un cablaggio modificato con connettore LWS, il portatarga più corto con i gruppi ottici può essere smontato ancora più velocemente e facilmente.

Ultime notizie su Bmw

Tutte le novità BMW. R1200GS, F800GS, K1200R, K1600GTL con le ultime foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, modelli storici e d'epoca, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime

Tutto su Bmw →