Aprilia RS 660, con lo scarico Akrapovic suona meglio ed è più potente

Il sistema Racing Line permette un risparmio di 0,4 kg, mentre la potenza aumenta di 2,4 CV

L’ultima novità di Akrapovic è il sistema di scarico Racing Line (Carbon) realizzato per la nuovissima Aprilia RS 660, e che presumibilmente sarà adatto anche alla Tuono 660 attesa nel 2021. Si tratta di un sistema di scarico completo progettato per ottimizzare la potenza e la coppia dell’impianto motopropulsore bicilindrico parallelo da 660 cc, fornendo al contempo una colonna sonora esaltante e rispettando tutti i protocolli richiesti per l’omologazione EC/ECE, il che lo rende conforme con Euro 5.

Più leggero di quello di serie fa segnare un aumento della potenza di 2,4 CV

Con manicotto esterno della marmitta, terminale e paracalore realizzati in fibra di carbonio ad alta qualità, manicotto esterno in titanio leggero per la pre-marmitta e il resto del sistema in acciaio inossidabile di alta qualità, il sistema di scarico Racing Line (Carbon) è stato creato utilizzando materiali a prova di gara. L’uso di materiali leggeri rende il sistema Racing Line (Carbon) 0,4 kg più leggero rispetto ai sistemi standard di serie. Gli intensi test nel dyno interno di Akrapovic, con prove consecutive dell’Aprilia RS 660 dotata di scarico Racing Line (Carbon) e della RS 660 con sistema di scarico di serie, hanno registrato un aumento di 1,8 kW (2,4 cv) a 11.200 giri/min e una maggiore coppia di 3,6 Nm a 4.550 giri/min, il tutto fornendo al pilota una chiara risposta all’acceleratore e migliorando ulteriormente l’esperienza assicurata da un prodotto Akrapovic.

E anche il sound ne beneficia

La connessione tra Akrapovic Racing Line (Carbon) e la Aprilia RS 660 è esaltata ulteriormente dalla colonna sonora con cui gli ingegneri sloveni hanno arricchito questo sistema. Il suo suono profondo, pieno e sportivo, con le sue palpitanti pulsazioni bicilindriche parallele, dà la sensazione di guidare una moto con capacità maggiore. Lo scarico crea un rumore del motore più simile all’Aprilia RSV4, a ulteriore dimostrazione della tradizione di cui è espressione la RS 660. Il sistema ha una semplice installazione plug-and-play senza necessità di rimappatura.

[ghshortgallery id=74031 title=”Aprilia RS 660″ layout=”post_aside”]

I Video di Motoblog