L'italiana WoW! lancia i suoi scooter elettrici

La giovanissima azienda lombarda si prepara a debuttare il prossimo autunno sul mercato con due modelli "gemelli": Model 4 e Model 6

Dopo l'inevitabile battuta d'arresto causata dal lockdown per Coronavirus, la lombarda WoW! S.r.l. ha ripreso le attività strategiche dettate dal suo piano industriale che culmineranno il prossimo autunno con l'arrivo nelle concessionarie dei suoi primi due scooter elettrici, battezzati Model 4 e Model 6, identici nelle fattezze ma diversi nei contenuti.

L'imberbe start-up di Saronno, fondata nel 2019, ha recentemente incassato l'omologazione Euro-5 per entrambi i modelli e registrato l'ingresso nel suo capitale di quattro nuovi azionisti - tre italiani e uno tedesco - che si è tradotto in un aumento di capitale pari a 400.000 Euro importantissimo per affrontare le sfide del post-pandemia.

Il Model 4 è spinto da un propulsore da 3,9 kW ed è classificato come L1e (veicolo a motore leggero a due ruote), il che gli permetterà di essere guidato dai 14enni, mentre il più prestante Model 6, accreditato di 4,73 kW, rientra nella classe L3e-A1 (motocicli a bassa prestazione) e si potrà quindi cavalcare dai 16 anni in su.

Forte di un consumo dichiarato di 31,7 Wh/km e di un peso di 93 kg senza batteria, il Model 4 dichiara un'autonomia fino 106,7 km (dato rilevato sul ciclo standard europeo) e una velocità massima di 45 km/h (la massima consentita per legge alla sua categoria) mentre il Model 6, con un consumo dichiarato di 42,8 Wh/km e 119 kg di peso senza batteria, dichiara un'autonomia fino a 95,8 km e una velocità di punta di 85 km/h.

I dati sull'autonomia sopra citati sono riferiti all'equipaggiamento con pacchetto batteria da 42Ah/3,0kWh, il che farebbe aumentare il peso di entrambi di 24 kg, ma sono disponibili anche altre opzioni di capacità: quella da 32Ah/2,2kWh (20 kg di peso) è disponibile solo per il Model 4, quella da 48Ah/3,4kWh (28 kg di peso) lo è invece per entrambi i modelli. Per ottenere il 100% della ricarica, il Model 4 ha bisogno di circa 3-4 ore, il Model 6 dalle 4 alle 5 ore.

Entrambi i modelli dispongono comunque di un sistema di frenata rigenerativa per il recupero dell'energia cinetica, che ricarica la batteria nelle fasi di decelerazione e -secondo il costruttore - permetterebbe di risparmiare fino al 15% di energia. Da segnalare anche la presenza della retromarcia, attivabile tramite un interruttore al manubrio e utilizzabile solo a bassa velocità.

Il design di questi modelli WoW!, articolato attorno a un telaio tubolare in acciaio e alluminio, appare sufficientemente moderno e piuttosto squadrato, con illuminazione full-LED ad entrambe le estremità e cerchi da 16".

Le batterie sono posizionate ai lati della seduta posteriore e si possono rimuovere solo dopo aver aperto e sollevato la sella biposto, da sbloccare con apposito telecomando: il sottostante vano caschi sfiora i 55 litri di capienza e permette di alloggiare comodamente due caschi Jet. Tre le colorazioni inizialmente disponibili: "Gloss White", "Gloss Red" e "Matt Black".

IL CEO di WoW! Diego Gajani ha così commentato l'annuncio relativo ai due modelli:

"L'effetto WoW! si è messo ufficialmente in moto. Consumatori, società di scooter sharing e delivery, hanno oggi dei nuovi mezzi innovativi e performanti, per soddisfare le aspettative di una mobilità urbana a zero emissioni. Abbiamo deciso di progettare un nuovo prodotto caratterizzato da un design moderno, elegante e originale, in grado di competere con i migliori scooter a benzina in termini di prestazioni, comfort, dimensioni e prezzo."

Già definiti infatti i prezzi dei due modelli, che saranno validi invariabilmente per tutto il territorio europeo: il Model 4 sarà proposto a 3.750 Euro, il Model 6 a 4.790 Euro, entrambi gli importi inclusivi di IVA al 22% e franco concessionario. Se volete saperne di più su WoW!, date un'occhiata al loro sito web ufficiale.

  • shares
  • Mail