Mercato moto e scooter, a maggio 2020 -10,35%. Le 10 moto più vendute

Un timido segnale di ripresa, sicuramente più confortante di quello del mondo delle quattro ruote. La BMW R 1250 GS è la moto più venduta a maggio

Il mese di maggio per il segmento moto e scooter fa segnare un timido segnale di vitalità, chiudendo con un -10,35% rispetto allo stesso mese del 2019. Si tratta per certi versi di un segnale incoraggiante, soprattutto se paragonato a quello delle auto che invece fa segnare circa la metà rispetto al maggio 2019.

“In contesto di crisi gravissima e di totale assenza di misure incentivanti da parte del Governo per il nostro settore, il primo mese di riapertura delle concessionarie raccoglie qualche timido e marginale segnale di vitalità. Un risultato ottenuto solo grazie alle generose politiche commerciali messe in campo dalle case costruttrici, a chi acquista ancora per passione e alla crescente propensione dei cittadini a scegliere le due ruote come soluzione efficace di mobilità della ripartenza”. Così Paolo Magri, presidente di ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori). “Tutto questo – ha aggiunto Magri – è comunque insufficiente per rialzare un mercato connotato da una fortissima stagionalità, che nei primi cinque mesi del 2020 ha fatto segnare un pesante – 37,8% rispetto all’anno precedente, riportandoci indietro agli anni più bui per il nostro comparto”.

“La nostra industria non si piange addosso, ma – ha concluso Magri - di fronte al valore che creiamo e agli ingenti investimenti in ricerca e innovazione che le case motociclistiche mettono in campo per migliorare l’impatto ambientale dei veicoli e fare delle due ruote una soluzione sostenibile e fruibile, siamo pronti nuovamente a colmare, con un dialogo costruttivo e responsabile, quel gap conoscitivo e talvolta ideologico che ha portato le istituzioni a dimenticarsi di un settore trainante che, tra le altre cose, offre occupazione a oltre 40mila persone e che nel 2019 ha contribuito con un gettito erariale di oltre 5,5 miliari di euro”.

La valutazione dei dati però non può trascurare il fatto che i concessionari moto hanno ripreso l'attività lunedì 4 maggio, perdendo due giorni lavorativi - il totale immatricolato (veicoli > 50cc) si attesta sulle 25.660 unità, corrispondenti ad un calo del 10,35%. Migliore l'andamento degli scooter, che fanno registrare 14.510 veicoli e una flessione del 9,57%, più marcato invece il calo delle moto (-11,35%), pari a 11.150 veicoli venduti. I ciclomotori si fermano a 1.335 unità con una flessione del 27%. L'elettrico va in netta controtendenza rispetto ai veicoli termici: se i ciclomotori a emissioni zero, con 240 veicoli venduti, segnano un calo del 11,1% (risultato comunque lusinghiero rispetto ai termici), scooter e moto elettriche, complici le commesse dello scooter sharing, quadruplicano le vendite con 718 pezzi.

Le moto più vendute a maggio 2020


1 BMW R 1250 GS 534
2 Honda Africa Twin 420
3 Benelli TRK 502 (X) 416
4 BMW R 1250 GS Adventure 329
5 Honda NC 750 X 272
6 Honda CB650R 234
7 Kawasaki Z900 224
8 Yamaha Tenere 700 202
9 Yamaha MT-09 201
10 Ducati Scrambler 800 196

  • shares
  • Mail