MotoGP, Dorna: stop allo sviluppo delle moto dal 25 marzo

Dorna dichiara non solo la sospensione dello sviluppo, ma anche la consegna dei cosiddetti manichini non funzionanti dei motori e l'ultimo pacchetto aerodinamico ideato. Rimangono fuori dalle restrizioni Aprilia e KTM

Con la MotoGP ferma per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna ha comunicato ai team lo stop allo sviluppo dei motori e del pacchetto aerodinamico a partire dal 25 marzo 2020.

Una decisione presa insieme al direttore tecnico del Motomondiale, Danny Aldridge, e che riguarda solamente i team senza concessioniHonda, Ducati, Yamaha e Suzuki. In realtà, Ducati è già ferma nello sviluppo, in seguito alla chiusura degli stabilimenti in Europa, ma in Giappone si continua a lavorare.

E allora, ecco che viene in soccorso Dorna, chiedendo non solo la sospensione dello sviluppo, ma la consegna dei cosiddetti manichini non funzionanti dei motori e l'ultimo pacchetto aerodinamico ideato. Rimangono escluse dallo stop Aprilia e KTM che potranno continuare a lavorare allo sviluppo dei prototipi da MotoGP.

  • shares
  • Mail