SBK, il Mondiale torna in Germania: confermata la tappa di Oschersleben

Torna la Germania nel calendario del Campionato Mondiale Superbike: si correrà sul tracciato Oschersleben, oista che ha già ospitato il WSBK dal 2000 al 2004

Nel 2020 il Mondiale Superbike tornerà a fare tappa in Germania. Dopo due anni passati lontano dal suolo teutonico, il Campionato iridato delle derivate di serie avrà nuovamente in calendario un round tedesco, che si correrà sul tracciato di Oschersleben (31 luglio - 2 agosto): l'appuntamento interesserà non solo la Classe Regina ma anche le categorie Superpsort 300 e 600.

Oschersleben aveva già ospitato il Mondiale SBK in passato, e precisamente dal 2000 al 2004: l'ultimo a vincere una gara sul circuito sito nei pressi di Magdeburgo è stato il francese Regis Laconi, che trionfò in Gara-2 esattamente 15 anni fa sulla 999 F04 del team ufficiale Ducati Fila. La prima manche del weekend era stata vinta da Noriyuki Haga sulla Rossa del team Renegade, mentre la pole position era andata all'australiano Troy Corser su Foggy-Petronas.

“Prima di tutto, sono felice che il WorldSBK - un Campionato del Mondo riconosciuto da FIM - faccia il suo ritorno qui. È una grande opportunità per il Motorsport Arena che ospiterà un campionato internazionale di assoluto livello" ha dichiarato entusiasta Ralph Bohnhorst, boss del Motorsport Arena Oschersleben "Ci siamo impegnati molto per far sì che il mondiale Superbike tornasse a far tappa qui dopo gli anni compresi tra il 2000 e il 2004. Sono sicuro che sia noi che i nostri ospiti vivremo le tantissime emozioni che le migliori competizioni a livello mondiale sapranno regalare sulla fantastica pista di Oschersleben".

Soddisfazione anche per Gregorio Lavilla, ex pilota delle derivate e ora Direttore Esecutivo del WorldSBK Executive Director: “Sono molto felice di vedere il ritorno del Campionato del Mondo FIM Superbike ad Oschersleben, un luogo che mi evoca grandi emozioni e ottimi risultati. Questa parte della Germania ha un entusiasmo incredibile per il motociclismo e quindi poter offrire a tutti gli appassionati uno spettacolo di livello mondiale come quello del WorldSBK è un onore. Non vedo l’ora di assistere al Round davanti al pubblico tedesco per quello che sarà il primo appuntamento in Germania dopo due stagioni di assenza”.

  • shares
  • Mail